CuriositàIgnoranza motivata: non siamo nati ignoranti, impariamo ad esserlo

05/03/2019 - 16h

Pensiamo sempre che ignorare sia un verbo passivo. L'ignoranza è mancanza di conoscenza, uno stato di disinformazione o mancanza di comprensione. Pertanto, qualifichiamo una persona come "ignorante" quando non sa o non capisce qualcosa.

Questo carattere passivo implica che, in un certo senso, quella persona non è responsabile della sua ignoranza, semplicemente porta con sé quella "mancanza". È curioso, tuttavia, non applicare la qualifica di bambini ignoranti, anche se generalmente non dominano la stessa conoscenza degli adulti.

Ciò significa che l'ignoranza inizia con questa logica: qualcosa che dovremmo sapere, ma che non conosciamo o un percorso attraverso il quale avremmo dovuto viaggiare, ma non lo abbiamo fatto.

Quindi l'ignoranza abbandona il suo significato passivo di avere un significato attivo che implica non riconoscere qualcosa o agire come se non fosse conosciuto. Cadiamo in quella che è nota come "ignoranza motivata".

Cos'è l'ignoranza motivata?

L'ignoranza motivata è quando scegliamo, più o meno consapevolmente, di non sapere di più, di non approfondire, di non capire.

Questa ignoranza è terribilmente pericolosa perché tende a portare a posizioni estreme e riduce la nostra capacità di continuare a crescere e maturare. Quando decidiamo di essere ignoranti, un'altra persona deciderà al posto nostro. Siamo diventati manipolatori.

Questa ignoranza motivata può verificarsi in tutte le aree della nostra vita. Alcune persone iniziano a sentirsi male, ma invece di andare dal medico per ricevere una diagnosi, preferiscono rifugiarsi nell'ignoranza supponendo che tutto vada bene.

Altre persone sospettano che il loro partner sia infedele, ma piuttosto che chiarire i loro dubbi, scelgono di rimanere ignoranti. Lo stesso accade a livello politico o sociale: quando abbiamo già un'idea formata, scegliamo di non ascoltare o valutare gli argomenti opposti.

Se questo articolo ti è piaciuto, lascia un commento e condividilo con i tuoi amici!

Tags
emozionisentimentiignoranzamotivataimpararecuriosit
Loading...