Test

Quali segreti nasconde il simbolo dell'infinito?

  • Il simbolo dell'infinito è uno dei simboli più famosi e diffusi nella scienza e nell'arte occulta..
  • Il simbolo dell'infinito è uno dei simboli più famosi e diffusi nella scienza e nell'arte occulta. Qual è il suo segreto? Perché è così speciale? È apparentemente normale, ma comunque misteriosamente bello. Leggi di più sul suo significato.

    1. Simboleggia il potere divino

    Quello che pochi sanno è che il simbolismo del segno dell'infinito deriva da Uray, il simbolo della dea Wajet nell'antico Egitto. L'urea era un simbolo di autorità e divinità, e il Faraone veniva riconosciuto come sovrano solo se indossava l'urea, spesso rappresentata come un cobra. 

    L'incoronazione dei faraoni con l'urea era un atto simbolico secondo il quale si credeva che l'uomo non sarebbe mai stato potente finché non avesse preso coscienza del potere divino dentro di sé.

    2. Si tratta di Uroboros

    Il simbolo dell'infinito è l'uroboros, un antico simbolo che raffigura un serpente che si morde la coda. Rappresenta il ciclo della vita (nascita - morte - rinascita) e deriva dall'insegnamento segreto che siamo obbligati a ripetere le nostre reincarnazioni fintanto che rimaniamo saldi a questo Regno. 

    Coloro che sono illuminati si rendono conto che la vita offre innumerevoli esperienze che dovrebbero servire come lezioni per il risveglio e l'illuminazione. Una volta che ci svegliamo, spezzeremo il ciclo di infinite incarnazioni, proprio come insegnano le antiche religioni come l'induismo e il buddismo.

    3. Porta la benedizione divina del Nilo

    Come tutti sappiamo, il Nilo non era un fiume ordinario nell'antico Egitto, ma un simbolo di tutte le benedizioni divine. Wajet, invece, era considerata la dea del Nilo. 

    Inoltre, Neil era lo "specchio" della Via Lattea, che estendeva le sue benedizioni oltre il Regno. Ecco perché il fiume era connesso con l'universo ma anche con l'aldilà.

    4. Derivato dall'ultima lettera dell'alfabeto greco, omega

    Indubbiamente, il simbolo dell'infinito deriva dalla lettera omega che è l'ultima lettera dell'alfabeto greco. Nell'iconografia cristiana, invece, Gesù Cristo è raffigurato come l'alfa e l'omega, cioè come simbolo dell'inizio e della fine dei tempi. 

    Tuttavia, poiché Dio e il tempo sono infiniti, la lettera omega è diventata un simbolo di infinito che significa continuità oltre la Fine.

    Se questo articolo ti è piaciuto lascia un commento e condividilo con i tuoi amici!

    Tags
    curiositàsimboloinfinitosignificatonascostosegreti
    COMMENTA