Gli amanti del caffè spesso si chiedono se la caffeina possa migliorare la loro memoria. Questo perché molti bevitori di caffè hanno notato di essere più attenti alle proprie mansioni lavorative soprattutto dopo aver bevuto una tazza di caffè. 

Alcuni di loro hanno riferito che la loro memoria è migliorata in modo significativo grazie alla caffeina. C'è un collegamento tra queste due cose? Scopri di seguito.

Come funziona la caffeina?

La caffeina è un farmaco stimolante che colpisce direttamente il cervello e aumenta lo stato di allerta. Tuttavia, diversi studi sugli effetti sulla memoria hanno prodotto risultati diversi.Secondo alcuni studi, la caffeina può avere un effetto positivo su alcuni tipi di memoria, soprattutto da un aspetto generale. 

Ricerche più dettagliate hanno dimostrato che i benefici per la memoria della caffeina sono validi in alcuni casi. In altre parole, la caffeina può migliorare la memoria solo se viene introdotta nell'organismo al momento della ricezione dell'informazione e nel momento in cui il soggetto ha bisogno di richiamare quell'informazione.

Se il soggetto non ingerisce caffeina nel momento in cui le informazioni vengono presentate, si comporta peggio che se ingerisce caffeina nel momento in cui ha bisogno di ricordare le informazioni. 

D'altra parte, se il soggetto ha ricevuto caffeina quando ha ricevuto l'informazione, ma non ha avuto caffeina quando ha dovuto ricordarla, ottiene risultati anche peggiori rispetto al primo scenario.

Altri studi hanno dimostrato che eseguendo determinati compiti, la caffeina può effettivamente peggiorare le prestazioni. Quindi, ad esempio, quando gli intervistati avevano un elenco di parole che dovevano ricordare indipendentemente dall'ordine, hanno mostrato scarsi risultati. 

La ricerca ha anche dimostrato che le persone sotto l'influenza della caffeina ricordano più falsi ricordi, il che significa che la caffeina può contribuire al cervello a memorizzare i ricordi in modo impreciso.

In che modo la caffeina colpisce gli anziani?

La ricerca sull'assunzione di caffeina negli anziani mirava a determinare se la caffeina può ridurre al minimo i problemi di memoria che si verificano a causa dell'invecchiamento. 

Uno studio ha scoperto che la caffeina può ridurre l'effetto della perdita di memoria pomeridiana negli anziani che si comportano meglio al mattino rispetto al pomeriggio.

Tuttavia, altri studi hanno dimostrato che la caffeina non è un modo così affidabile per migliorare la memoria negli anziani. Durante la ricerca, gli anziani hanno ottenuto risultati peggiori nei test di memoria episodica dopo aver consumato caffeina rispetto a quelli che non l'hanno consumata. 

Sebbene il consumo regolare di caffeina possa avere un effetto positivo sulla memoria a lungo termine, non può impedire il declino della memoria che si verifica a causa dell'età.

Infine, ti consigliamo di parlare con il tuo medico per scoprire se hai problemi di memoria e quanta caffeina puoi consumare al giorno.

Se questo articolo ti è piaciuto lascia un commento e condividilo con i tuoi amici!