CuriositàIl 50% delle donne dopo la menopausa soffre di insonnia

22/01/2019 - 16h

Quando c'è difficoltà ormonali, i sintomi patiti dall'organismo sono vari. Nessun caso di declino degli estrogeni in post-menopausa di giusti livelli e progesterone può causare vampate di calore, diminuzione della libido, stanchezza, ansia, mal di testa, secchezza della pelle e molti altri.

Tra coloro che hanno il maggiore impatto sulla vita delle donne sono i disturbi del sonno. Uno studio multinazionale di oltre 6000 donne ha rivelato che il 44% delle donne in menopausa di età compresa tra 45 anni o più soffrono di insonnia o di sonno leggero.

Il sonno non riparatore è particolarmente incline alla salute perché peggiora altri sintomi della menopausa. Le donne che soffrono di insonnia hanno più vampate di calore e altri sintomi di ansia e depressione, oltre a punteggi peggiori sulla qualità della vita dei questionari.

Chiunque abbia avuto periodi di insonnia sa che, di fatto, compromette enormemente la qualità della vita. Se non c'è controllo, può essere indicata una terapia specifica.

Quando si utilizza farmaco sostituzione ormaolae, l'obiettivo è quello di stabilizzare la variazione di estrogeni e quindi , migliora il ritmo del sonno. Ricordati di non mangiare cibi che contengono caffeina, come caffè, tè nero o mate, bevande cola cola ed ecc.

Se anche seguendo suggerimenti come questi hanno ancora difficoltà a dormire bene, assicurati di consultare uno specialista, specialmente nel periodo postmenopausale, quando vari fattori fisici e psicologici possono sorgere simultaneamente.

Se questo articolo ti è piaiuto, lascia un commento e condividilo con i tuoi amici!

Tags
benesseresalutedormireinsonniamenopausadonneormoni
Loading...