Curiosità

Crudeltà a Crotone: il cane Musetta morto a causa dei petardi lanciati da un gruppo di ragazzi

Si avvicina la fine dell’anno e in molti iniziano ad armarsi con petardi più o meno potenti. Armarsi perché, in questa triste e crudele storia che arriva da Crotone, a caderne vittima è stata Musetta.  Lei era una cagnolina di quartiere del centro storico della città e, come spesso accade, conosciuta e ben voluta da tutti: non aveva una casa, ma tante mani pronte ad accarezzarla e a darle del cibo. Ma purtroppo fra quelle mani si sono infilate anche quelle di qualche persona crudele che ha pensato di divertirsi con la sua sofferenza usando dei petardi.

Il giorno della sua morte era uscita dalla casa di un’anziana vedova a cui spesso teneva compagnia per fare i suoi soliti giretti nel quartiere: diversi abitanti l’hanno sentita abbaiare impaurita ed hanno notato un gruppo di ragazzi esplodere dei petardi. In molti l’hanno cercata per ore ma solo il giorno seguente si è saputo che era stata anche investita da un’auto e, nonostante i tentativi di soccorrerla da parte dell’automobilista, Musetta è morta in una pozza di sangue.

Ora saranno le indagini delle autorità a far luce sull’accaduto: «In queste ore gli uomini del Comando di Polizia Locale di Crotone stanno visionando i filmati di tutte le telecamere per cercare di rintracciare gli autori dell’uccisione del cagnolino mascotte del centro storico con un petardo. Azione che si sta svolgendo con particolare intensità in considerazione della ignobiltà del gesto» si legge in un comunicato emesso dal Comune di Crotone a seguito dell’accaduto.

Musetta è morta per l’esplosione dei petardi o per un infarto del suo anziano cuore che non ha retto allo spavento o per l’investimento automobilistico? Secondo le prime notizie trapelate, racconta Il Crotonese, la cagnolina presenterebbe delle ferite sul corpo, che avvalorerebbero la tesi secondo la quale sia stata ferita dall’esplosione di petardi.

Ma una cosa è già certa: il suo incubo è iniziato con quei petardi lanciatole contro da un gruppo di ragazzi. Anche per questo l’Enpa di Crotone ha sporto denuncia presso la Procura della Repubblica, perché comunque Musetta è stata vittima di atti di violenza così come confermano i testimoni le cui parole potrebbero essere rinforzate dalle immagini delle telecamere di sicurezza presenti in zona. L’appello è uno solo: chi sa parli perché la morte di Musetta non passi impunita.

Tags
canepetardianzianocuorecagnolina
COMMENTA