Curiosità

Calcoli renali: i 6 sintomi da non sottovalutare

  • I sintomi dei calcoli renali: tutti i segnali da non sottovalutare mai
  • Parliamo dei sintomi dei calcoli renali perché sappiamo bene che quando si tratta di salute la tempestività può essere di vitale importanza. Quando nel nostro corpo c’è qualcosa che non va, il nostro organismo inizia a mandarci dei segnali. Segnali che, se riconosciuti in tempo, possono davvero fare la differenza. Ecco dunque quali sono i sintomi dei calcoli renali che non dobbiamo sottovalutare o ignorare mai.

    Non è un problema esclusivo della modernità: già i Greci ne parlavano, anche se alcuni studi indicherebbero che i pazienti affetti da calcolosi renale stiano aumentando negli ultimi decenni.

    I calcoli si formano quando le urine si sovrasaturano di soluto: la prima regola per evitarli è quindi bere molta acqua (almeno due litri al giorno, ma alcuni autori arrivano a consigliarne tre).

    Uno studio italiano condotto su un campione di mille individui ha rilevato come le coliche siano più frequenti con una temperatura superiore ai 27 gradi e un’umidità inferiore al 45%, per la perdita di liquidi dovuta a sudorazione. Inizialmente i calcoli  sono asintomatici: il dolore arriva in seguito.

    La familiarità pare essere un fattore di rischio, così come la disidratazione e alcuni regimi dietetici. Spesso i calcoli sono recidivanti: in chi ne soffre, tendono a ripresentarsi.

    Calcoli renali: tutti i segnali da non sottovalutare CONTINUA A LEGGERE

    Tags
    benesseresalutecalcoli renali
    COMMENTA