Benessere15 sintomi che rivelano il mal funzionamento del tuo fegato

02/05/2018 - 19h

Un fegato sano è essenziale per la salute. Cioè, non puoi pensare alla qualità della vita se hai un fegato non ben funzionante.

Ci sono molti problemi al fegato che possono causare gravi disturbi e influire sulla nostra salute.

Quindi vale la pena prendersi cura del proprio fegato e disintossicarlo periodicamente.

Uno dei principali vantaggi del fegato è che ha la capacità di recuperare e continuare a funzionare normalmente dopo diverse "aggressioni".

Tuttavia, anche così, nel corso degli anni subisce un'enorme usura fino a raggiungere un punto in cui il danno è irreparabile.

Ciò risulta in diversi problemi al fegato.

Per questo è importante sapere per identificare un problema al fegato il prima possibile.Come?

Questi 15 sintomi possono essere un segno di qualche problema in questo organo:

1 - Guadagno di peso inspiegato.

2 - Squilibri ormonali.

3 - Acne, pelle molto grassa o altri problemi nella pelle.

4 - Dolori muscolari, articolari o cronici.

5 - Mal di testa ricorrenti.

6 - Ansia o depressione.

7 - Affaticamento costante.

8 - Difficoltà a concentrarsi.

9 - Ingiallimento degli occhi e della pelle (ittero).

10 - Sonno a qualsiasi momento della giornata.

11 - Eccessiva sudorazione.

12 - Cambiamenti intestinali come diarrea, stitichezza o flatulenza.

13 - Urina scura.

14 - Distensione e dolori addominali acuti.

15 - Alito cattivo cronico.

Per migliorare la funzione epatica e prevenire i problemi al fegato, è necessario includere cibi sani nella dieta e incorporare alcuni cambiamenti che possono aiutare ad evitare di sovraccaricare il lavoro svolto dall'organo:

- Optare per una dieta sana ed equilibrata che includa noci e semi, alimenti fermentati, proteine animali magre, verdure, cibi integrali, cereali, grassi sani, ecc.

- Bere molta acqua, tra 6 e 8 bicchieri al giorno.

- Mangiare cibi ricchi di fibre, come cavoli, broccoli, bietole, carciofi, lattuga, barbabietole, carote, semi di lino, ecc.

- Ridurre il consumo di fruttosio a 20 o 25 grammi al giorno.

- Non consumare alcol o ridurre l'assunzione.

- Consumare cibi quotidiani che sono fonte di zolfo come broccoli, uova, aglio e cipolle.

- Bere a digiuno un bicchiere di acqua tiepida con un limone spremuto nell'ora.

- Aumentare il consumo di foglie verdi, in quanto contengono magnesio, acido folico, vitamina B e vitamina C.

- Elimina gli zuccheri completamente raffinati dalla tua dieta.

- Aumentare il consumo di grassi sani, come olio di cocco e olio di semi di lino.

- Elimina gli oli "infiammatori" dalla tua dieta, come mais, soia o olio di girasole non conservato.

- Aumentare il consumo di alimenti biologici, che non contengono sostanze tossiche.

- Evitare cibi trasformati come salsicce e altre carni lavorate.

Tags
Fegato15 SintomiSalutequalita di vita
CONSIGLIATI