BenessereUna ricerca rivela i benefici per la salute del sonno accanto a qualcuno che ami

28/07/2018 - 10h

Le coppie che dormono nello stesso letto possono vivere più a lungo e avere una salute migliore rispetto alle persone che dormono da sole. In effetti, alcuni scienziati ritengono che, nonostante le interruzioni derivanti dalla condivisione di un letto con un'altra persona, dormire con un partner possa essere un fattore importante nello spiegare perché le persone in relazioni strette tendono a stare meglio e vivere più a lungo.

I benefici psicologici che otteniamo avendo la vicinanza di notte superano i costi oggettivi di dormire con un partner, afferma il dottor Wendy M. Troxel, un assistente professore di psichiatria e psicologia presso l'Università di Pittsburgh. In uno studio del 2009, Toxel e il suo team hanno scoperto che le donne in relazioni stabili a lungo termine si sono addormentate più velocemente e si sono svegliate meno durante la notte rispetto a donne single o donne che hanno perso o guadagnato un partner durante la decennale durata dello studio.

Le donne godono psicologicamente della presenza maschile anche se costa loro minuti o addirittura ore di sonno, dice John Dittami, endocrinologo comportamentale e specialista dei ritmi biologici presso l'Università di Vienna. Una spiegazione suggerisce che promuovendo i sentimenti di sicurezza, la condivisione di un letto può abbassare i livelli dell'ormone dello stress cortisolo.

Dormire insieme può anche ridurre i livelli di citochine nel corpo, che sono coinvolti nell'infiammazione e nel dolore. Un'altra ipotesi spiega che la vicinanza fisica stimola l'ossitocina, il cosiddetto "ormone dell'amore" che è noto per alleviare l'ansia, che viene prodotta nella stessa parte del cervello responsabile del ciclo sonno-veglia.

Tags
benesseresalutedormirepartnerbeneficiricercasonno