CuriositàSi toglie la vita dopo aver dovuto dire addio al suo cane, era incapace di vivere senza di lui

17/06/2019 - 11h

Quando diciamo che il cane è il migliore amico dell'uomo, non sempre sappiamo bene cosa voglia dire, ma questa storia che viene dagli Stati Uniti dove vi farà capire meglio.

Nella città di Palmetto Stati Uniti, Andrew Epp, un uomo di 36 anni si suici*ò dopo il suo cane Java fù aggredito e ucc*so da un alligatore.

La tragica perdita del suo cane lo ha messo in uno stato di stress emotivo così intenso che non aveva più la forza di rimanere in vita:

Il suo cane è morto in modo terribile. Infatti, Unilad dice che Andrew stava camminando con il suo cane nel parco dove erano soliti andare più o meno tutti i giorni quando l'animale era sfuggito alla sua sorveglianza. Quest'ultimo si diresse verso un'area paludosa dove sfortunatamente c'era un alligatore che decise di attaccarlo selvaggiamente e purtroppo non ebbe alcuna possibilità.

Una scena traumatica che ha completamente sconvolto Andrew.

Inoltre, i testimoni dicono di averlo visto portare sulle sue spalle il corpo senza vita e sanguinante del suo povero animale, dice Unilad. Sembra che questo evento lo abbia traumatizzato completamente infatti Andrew si tolse la vita il giorno dopo. I media britannici hanno detto che era noto per essere un po' mentalmente instabile, ma i suoi parenti non potevano immaginare che questa storia avrebbe potuto influenzarlo tanto. 

Questa storia ovviamente ha scioccato gran parte della comunità di Palmetto. Inoltre, Unilad spiega che alcuni di loro hanno chiesto che la presenza di alligatori sia esplicitamente indicata nell'area in cui si è verificata questa tragedia. 

Una doppia tragedia, un giorno sfortunato, cosa ne pensi? Lascia la tua opinione qui sotto.

Tags
addiocanepersonapadronetraumavitapalmetto
Loading...