A volte devi cambiare scenario, ricreare il paesaggio, darti tempo. A volte è il momento di dimostrare che è possibile incontrare nuovi personaggi, nuove storie; vivere senza tante delusioni.

La vita è movimento, un luogo per sognare e scoprire interiori. Ogni concedersi, ogni distanza, ogni sfioramento della fede, sulla tela della vita, è essenziale perché lo sguardo vada avanti, perché Dio rimanga dentro ciascuno, come sostegno spirituale.

Seguire è procedere a testa alta senza troppi rimpianti, è sentire che c'è sempre una nuova alba. Tutta la crescita viene da ciò che ognuno ha imparato e ha portato con sé come lezione di vita.

Prestare attenzione ai segnali che si attivano nell'anima è una risposta a ciò che il cuore ha percepito. Non voglio mi piace, voglio solo persone che siano sulla mia stessa lunghezza d'onda.

La vita ha bisogno di persone disposte ad amare i loro vicini, persone che dicono buongiorno, che sono grate, che rispettano il dolore degli altri, che non si amano così tanto.

La vita è piena di battute d'arresto, un giorno siamo al nostro apice; dall'altro abbiamo perso il terreno. Basta l'umiltà, aiuta la reciprocità. C'è un ego che serve solo ad espandere ciò che non è realmente.

Chi accusa molto deve. Peso e misura, silenzio e meno dolore. C'è molta anima riparata, c'è molto dolore contro il bordo di un divano vuoto.

Non giudicare, non parlare senza sapere, non definire l'altro in base a ciò che immagini. Decontaminare, essere meno tossici, pregare di più, prendersi cura di chi ti ama.

Non crollare i castelli, non fare promesse che non possono essere mantenute. Non voglio mi piace, applausi. Voglio che il mio posto qui sia un luogo di positività e umanizzazione.

Se questo articolo ti è piaciuto, lascia un commento e condividilo con i tuoi amici!