Curiosità"Non è solo l'educazione dei bambini necessaria, ma anche quella dei genitori".

02/11/2018 - 16h

Al momento dei grandi cambiamenti che stiamo vivendo oggi, dobbiamo imparare a cambiare e adattarci, a continuare ad evolvere in modo positivo. Questa evoluzione deve essere soprattutto nell'educazione, a casa e nel mondo esterno. In un'intervista esclusiva con CRESCER, Cortella parla di questo problema, rafforzando l'importanza di un'educazione sana ed equilibrata dei bambini da parte dei genitori.

Per Cortella, i continui cambiamenti che sperimentiamo nella società influenzano direttamente le relazioni tra genitori e figli:

"Alcune famiglie hanno perso parte del riferimento a causa della velocità dei cambiamenti e alla rarefazione del tempo di convivenza con i bambini. Ciò ha portato molti a esternalizzare i contatti con i loro figli e a delegare a scuola ciò che originariamente era loro responsabilità. Ma questo disturba la formazione delle nuove generazioni. Certo, formare persone è un bel lavoro da fare e richiede uno sforzo. Si scopre che in mezzo a tutti questi cambiamenti, alcuni genitori sono disorientati. Pertanto, hanno bisogno di trovare supporto in libri, riviste, gruppi di discussione.

"Non è solo l'educazione dei bambini che è necessaria, ma anche quella dei genitori".

Ciò che intende è che, affinché i genitori siano in grado di crescere i loro figli nel modo giusto, devono presentare loro i modi migliori e contribuire al loro successo in tutti gli ambiti della vita, hanno bisogno di auto-potenziare se stessi in primo luogo. Dopo tutto, i genitori sono i più grandi esempi per i bambini, ed è in loro che i bambini si rispecchiano per plasmare il loro carattere e la loro personalità.

"Nella vita familiare, qualcosa che è vecchio, ma non vecchio, è il rispetto reciproco. Un'altra è la capacità dell'adulto di sapere che il bambino è "subordinato" a lui, cioè che è sotto i suoi ordini. Il padre non può diventare ostaggio di qualcuno che guida e crea. Ora, qualcosa che è vecchio e deve essere scartato è l'autoritarismo, l'aggressione fisica, il modo di agire che finisce per produrre una sorta di crudeltà. Questo è vecchio ed è necessario, sì, per cambiare. Nel rapporto di convivenza in famiglia è necessario modificare ciò che è arcaico. Ciò che non puoi perdere è l'onestà, l'affetto e la gratitudine. Tutto questo viene dal passato e deve continuare."

Mentre i genitori devono mantenere la loro autorità, possono farlo con rispetto, in modo che diventino amici con i loro figli e costruiscano una casa democratica senza autoritarismo.

Continua a leggere...

"Il padre e la madre devono sapere che loro sono l'autorità. Dandolo per scontato, ha un costo. Coloro che si subordinano a bambini e giovani e hanno delle responsabilità su di loro, sono frivoli.

Certo che possono essere amici dei bambini, ma ciò che non possono fare è essere intimi nel senso di perdere la propria autorità. Ho amicizia con i miei studenti, ma questo non toglie l'autorità o la responsabilità che ho su di loro come insegnante. C'è una frase che deve essere lasciata fuori che dice "l'amore accetta tutto". Questo è sciocco. L'amore intelligente, l'amore responsabile è capace di negare ciò che deve essere negato.

La frase giusta è: "Perché ti amo, non lo accetto da te. L'amore che accetta tutto è frivolo, irresponsabile".

Il rapporto con i genitori è uno dei più importanti per i bambini, perché sarà la base della loro salute emotiva. Ecco perché è vitale che ci sia un sano equilibrio tra amicizia e autorità, e che i genitori siano aperti alla rieducazione quando necessario.

Il rapporto con i tuoi genitori o bambini è sano? Lascia un commento qui sotto!

Tags
educazionegiustagenitorifiglibambiniautorit
Loading...