CuriositàLa Francia vieta l'uso dei cellulari nelle scuole primarie e secondarie, gli insegnanti possono confiscarli

26/05/2019 - 11h

Incoraggiando la distrazione, la mancanza di concentrazione nelle attività scolastiche e persino le "liti", il governo francese ha approvato che proibisce definitivamente l'uso di apparecchiature mobili intelligenti (telefoni cellulari e tablet o orologi intelligenti) nelle scuole primarie e nella scuola secondaria che ricevono gli studenti fino a 15 anni.

La legge impedisce l'uso di dispositivi all'interno delle istituzioni e l'unico modo che possono prendere e usarli, è quando si tratta di un "uso pedagogico" o che il bambino ha una disabilità che lo garantisce.

La legge consente agli insegnanti di confiscare i telefoni durante il giorno nel caso in cui l'ordine sia disobbedito.

"Come minimo, tutte le istituzioni richiederanno che il telefono cellulare sia conservato negli zaini e rimosso solo in caso di emergenza o giustificato uso educativo", ha detto il ministro francese dell'Istruzione Jean-Michel Blanquer, che ha aggiunto che si tratta di un "Legge del XXI secolo".

"L'uso del telefono cellulare può compromettere seriamente la qualità dell'ascolto e la concentrazione necessaria per le attività didattiche. Inoltre, il suo uso nel recinto delle istituzioni diminuisce la qualità della vita collettiva, che è essenziale per lo sviluppo degli studenti", ha detto una lettera del Ministero della Pubblica Istruzione.

Continua a leggere...

La misura mira anche a combattere il "bull*smo" su Internet e ad impedire furti e viol*nze all'interno delle scuole, così come aiutare gli studenti a concentrarsi sulle loro lezioni, migliorare la socializzazione e ridurre l'uso dei social network.

Cosa ne pensi? Lascia un commento qui sotto e condividi l'articolo con i tuoi amici!

Tags
vietatitelefonicellulariscuoleprimariesecondariofrancia
Ads