Cane

Il cane abbandonato su una panchina del parco, con un biglietto di adozione

Il piccolo Max è stato abbandonato perché il suo padrone non voleva vederlo maltrattato dalla sua famiglia. Solo un biglietto accanto a lui, per trovare una casa amorevole.

La crisi finanziaria ha messo molte persone in difficoltà e alcuni cani devono pagare per questo. Purtroppo, vengono abbandonati dalle persone.

La fortuna di questi animali, tuttavia, è che alcune persone sono ancora caritatevoli e abbastanza brave da tirarli fuori da questo tipo di incubo. Max, un cucciolo d'oro, è stato lasciato cadere su una panchina del parco in Messico. 

Accanto a lui, una nota diceva che la persona era stata costretta a lasciarlo per strada per non vederlo più abusato dalla sua famiglia.

Legato alla panchina, Max, sospettoso, restituiva lo stesso trattamento ricevuto a chiunque gli si avvicinasse. Ma le cose stavano per cambiare.

Irritato dalla situazione, il cane non voleva nessun essere umano nelle vicinanze. Sicuro! 

Per lui, la metà di coloro che si sono avvicinati voleva ferirlo. È il tipo di comportamento che aveva imparato a riprodurre.

Nonostante la rabbia, alcune persone non si arrendono così facilmente. È il caso della biologa Marcela Goldberg, proprietaria del rifugio Mascotas de Coyoacán, che senza essersi spaventata e indossando guanti protettivi adeguati, si è avvicinata al piccolo e ha cercato di calmarlo.

Anche con il cibo in mano, il piccolo Max non si rassicurava facilmente. A contatto con un addestratore esperto, lo ha accarezzato e ha guadagnato la fiducia e il rispetto del cucciolo, a poco a poco.

Con il tempo Max si era reso conto che le anime buone camminano ancora tra noi e si era arreso al punto da mettergli un collare.

Con molta pazienza da parte di Marcela, Max ha ottenuto un partner e una nuova casa. Ha anche un nuovo nome: Boston. Il cane è ora nella casa che Marcela comanda e disponibile per l'adozione se qualcuno si offre volontario.

Dopo alcuni momenti felici insieme, la piccola Boston ha imparato ad amare di nuovo. A soli sette mesi, si dimostra già amichevole e molto giocoso, secondo l'account Twitter di Marcela del rifugio che gestisce.

La bella storia di Marcela e Boston ci fa sorridere, ci mostrano che anche per i momenti peggiori c'è una via d'uscita.

Se questo articolo ti è piaciuto, lascia un commento e condividilo con i tuoi amici!

Tags
animalicaneabbandonatolettterabigliettopanchinacasaamore
COMMENTA