Forse siamo sempre alla ricerca di un'opportunità per posizionarci, per trovare un tema per la nostra esistenza, per girare un trailer che sintetizzi la nostra vita e tutti i momenti vissuti.

Senza rendercene conto, cerchiamo sempre di impostare una storia nel tempo che riassuma ciò che sentiamo, ciò che viviamo e tutto ciò che troviamo lungo il percorso. 

È naturale che le persone si classifichino, si ricostruiscano e cerchino di trovare un centro, un punto di equilibrio, che ci consoli e dia senso alla vita.

Più importante che eternare una storia è perpetuare negli anni i nostri desideri di bontà, il nostro segno di umanità, che ci allontanano dal ruolo di protagonisti, ma ci avvicinano all'intera rete che ci circonda.

A volte, e nella maggior parte di esse, perché qualcosa duri davvero, è necessario essere solo il pregiudizio che permette di connettersi e dare movimento agli eventi, essere il silenzio che risponde più delle parole dette ed essere anche l'osservazione che allontana tante emozioni e semplifica le azioni.

Forse il significato della nostra vita è mostrare il significato agli altri, unendo le nostre aspettative umane con delusioni compatibili, non essendo d'accordo con le nostre certezze immature e conoscendo i cambiamenti appropriati.

Le persone incantano davvero il mondo quando smette di essere straordinario e diventa uno in più, tra i tanti, che sperimenta l'esistenza e tutte le sue peculiarità senza perdere l'apprezzamento e la gioia di vivere.

Solo ciò che una volta era permesso di essere dimenticato è eterno.

Se questo articolo ti è piaciuto, lascia un commento e condividilo con i tuoi amici!