Curiosità8 Grandi bugie della storia che ci hanno fatto credere come verità.

26/04/2018 - 11h

Da quando gli umani hanno iniziato a conoscere il loro passato e i loro antenati, hanno sempre creato tante false storie sulla storia. Dalla creazione dei miti dell'antico impero egizio alle favole che fino ad oggi vengono fabbricate. L'umano tende a trasformare la realtà in fantasia. Anche se la storia viene insegnata nelle scuole, alcuni dati non sono ancora accurati.

1. Stonehenge è sempre stato così

Hai sentito parlare di questo posto curioso? Non che diciamo che le rovine non sono reali, dato che puoi persino andarci, ma non sono sempre state così. Ma il passaggio degli anni ha fatto un piccolo danno in questa costruzione misteriosa, quindi hanno dovuto fare un grande rimodellamento all'inizio del secolo scorso. Fortunatamente, la struttura e il design originali sono rimasti come erano, lasciando intatto il formato di costruzione.

2. Grande Sfinge di Giza

Forse conosci una delle caratteristiche più importanti della vecchia Grande Sfinge! Il naso! Si dice che l'osservatore popolare delle piramidi fosse stato costruito già prima degli edifici funerari, ma la curiosità per la perdita del naso accompagnava sempre questa leggenda, affermando che ciò era dovuto all'invasione napoleonica. Ma questo non è vero, dal momento che era esattamente così anche prima della nascita di Napoleone, come si può vedere nei primi disegni dell'imperatore francese. In realtà, la vera ragione è ancora sconosciuta.

Tredici colonie

Se sei appassionato della storia degli Stati Uniti, hai sentito parlare delle 13 colonie che si sono ribellate contro l'impero inglese. Anche a Nuance, il Delaware non era considerato una colonia indipendente. Forse il fatto che abbia acquisito lo status di uno stato indipendente ci ha fatto pensare che sia sempre stato così. Tuttavia, gli insegnanti di storia spesso ci mostrano il lato dolce del passato.

4. L'orecchio di Van Gogh

Il famoso pittore impressionista era una persona che non avrebbe mai potuto godere della propria fama. Sempre associato alla povertà, il suo lavoro si è sviluppato molto prolifico, portando un gran numero di dipinti per i nostri tempi, ma il mito che circola attorno all'orecchio è forse uno degli episodi più curiosi e falsi della sua vita. Anche se alcune persone sottolineano che è stato un regalo per un amante, è stato in realtà un incidente che è successo con un suo amico che ha tagliato l'orecchio in un combattimento. Apparentemente, per evitare di imprigionare il compagno, rimase in silenzio.

5. Colombo, il falso scopritore dell'America

Per gli spagnoli, è sempre stato un orgoglio nazionale avere la persona che ha scoperto l'America tra le sue. Ma in realtà, non solo non era lo scopritore spagnolo, poiché era nato in Italia, ma non era nemmeno il primo a farlo. In realtà, anche lui non sapeva cosa avesse scoperto, dal momento che pensava sempre di essere nelle Indie. Furono gli originari abitanti dell'America che attraversarono lo stretto di Bering, in Russia, giunsero sulle coste americane.

6. Caschi dei Vichinghi

Quando qualcuno decide di definirsi un vichingo, di solito indossa un elmo con enormi corna. Ma in realtà, questa usanza è una leggenda, perché non hanno mai avuto questo ornamento. Da un lato, perderebbero la loro mobilità e potrebbero causare un incidente. D'altra parte, potrebbero finire per perdere il loro casco con una brutta mossa, lasciando scoperta la testa. Non potevano essere usati come arma, poiché sarebbe più probabile che ferisse il collo piuttosto che provocare una ferita sul nemico. Ciò che esisteva era un elmo religioso rituale che non era diffuso!

7. Il primo presidente degli Stati Uniti

Quanto sai delle storie degli Stati Uniti? Se parliamo della storia presidenziale degli Stati Uniti, si dice sempre che il primo presidente degli Stati Uniti era George Washington, quando in realtà era il nono. Tutto può essere ricominciato da capo quando è salito al potere, ma in effetti, colui che detiene quel merito è Peyton Randolph, non così conosciuto, nel 1774.

8. Sherlock Holmes e la sua famosa frase

Quando la gente pensa a Sherlock, pensa sempre alla figura di un detective che era accompagnato dal suo fedele compagno Watson. Il famoso dialogo che ha sempre usato era "Elementary, my dear Watson!" ma il fatto è che il personaggio del romanzo non ha mai potuto dirlo in nessuno dei libri! Il film è stato il punto in cui tutto è iniziato e ne otterrà il merito. Tuttavia, è vero che in più di un'occasione ha menzionato "Elementare".

Tags
8 bugie.misterostoriaveritacredere
Loading...