CuriositàLa storia del soldato che ha scoperto che la moglie lo tradiva con 60 uomini

12/02/2018 - 19h

Non c'è nulla che possa rompere una relazione in un modo più brutale della scoperta di una delle infedeltà delle parti.

La passione si spegne, i gusti cambiano o le situazioni personali danno origine a nuove e gratificanti esperienze che ci fanno cadere in tentazione. Ma quando la barriera sottile viene attraversata, è sempre più facile per noi rivivere l'esperienza, dando origine a una spirale che finisce per distruggere la persona che una volta volevamo dalla nostra parte.

Fortunatamente, in questo caso, l'uomo ha preso una dolce vendetta.

Il protagonista della storia è un soldato professionista che si faceva chiamare Frizzmaster. La sua vita prese una piega quando un collaboratore lo presentò a un amica con cui poter uscire. Si interessò a lei e alla fine, finirono per vivere sotto lo stesso tetto. Sfortunatamente, la legge militare non gli permetteva di dormire con lei senza essere sposato, nonostante avesse iniziato a soffrire di vari disturbi. Fu allora che decisero e formalizzarono il loro rapporto con il matrimonio.

Poco dopo essersi sposata, la donna iniziò a sostenere che aveva bisogno di trasferirsi in un'altra città per portare sua madre all'ospedale e poter acquistare prodotti in altri supermercati in città diverse poiché i negozi vicini non li avevano in magazzino.

Per compiacerla, lui le comprò un veicolo con cui poteva muoversi senza bisogno di altro. Grazie a lui, inoltre, fu in grado di godere di un'assicurazione medica che copriva tutti i suoi bisogni.

Il soldato iniziò a sospettare che ci fosse qualcosa di sbagliato notando che la sua auto era parcheggiata in diversi luoghi strani ma, per un colpo di fortuna per lei, ricevette l'ordine di trascorrere un anno in una destinazione in Corea.

La donna ebbe così totale libertà senza dover dare o inventare alcun tipo di scusa. Ora doveva solo andare a ritirare il suo assegno, godersi la sua casa e avere tutti i comfort immaginabili. Nel frattempo lui invece stava servendo il suo paese in un territorio pericoloso.  

Dopo aver trascorso l'anno in Corea, ricevette l'ordine di tornare a casa e fu allora che scoprì la verità sul suo matrimonio. E furono sua madre, suo fratello e gli zii a svelarla.

La donna aveva avuto rapporti intimi con persone diverse, 60 secondo i parenti stessi, durante tutto questo tempo. La scusa che diede fu la più bizzarra possibile, ma la trovarono accettabile: poiché a suo marito piacevano gli uomini, lui aveva designato le persone con cui poteva mantenere relazioni, assicurandosi che fossero persone sane.

Ecco perché gran parte dei suoi compagni di letto erano soldati. Fondamentalmente, lei lo usava per pagare le spese mediche, per la casa, e per comprare i suoi capricci mentre lui stava rischiando la sua vita nel suo stesso lavoro.

Appena un paio di settimane dopo aver saputo delle infedeltà di sua moglie, ricevette una chiamata dalla moglie che confessava la sua scivolata con un uomo. Il motivo della dichiarazione? Era rimasta incinta di un altro ragazzo in un momento in cui lui era in un altro stato. Per ulteriori complicazioni, il padre era afro-americano, quindi il figlio non poteva proprio passare per suo dato che non apparteneva a quel gruppo etnico.

Fu allora che decise di muovere i suoi passi con una mente calma. La sua vendetta stava finalmente per essere plasmata. Andò a casa sua senza dire niente alle sue spalle e alla moglie e cominciò a impacchettare tutte le sue cose, impedendogli così di vendere qualcosa di suo.

A quel tempo scoprì il fidanzato di sua moglie alla guida della sua auto. Con sua sorpresa, non era il padre della creatura, ma un altro nuovo che era apparso nella sua vita. Grazie all'aiuto dei parenti della sua futura ex moglie, riuscì a rimuovere le chiavi della macchina, lasciò fuori tutte le sue cose e si assicurò di essere l'unico proprietario di tutte le copie.

Più tardi scoprì che il giovane a cui aveva preso le chiavi si era separato da quella che era ancora sua moglie e che aveva cercato di portare le sue cose con sé. Apparentemente, avrebbe vissuto nella casa del nostro protagonista, mangiando il suo cibo, dormendo con sua moglie e persino indossando i suoi vestiti.

Fu allora che, dopo diversi mesi, iniziò il processo per la separazione. La mossa magistrale che sembrava dare fortuna alla futura ex moglie era che, dichiarando che non avrebbe permesso un test di paternità, il processo avrebbe dovuto aspettare più a lungo. L'avvocato del nostro protagonista però mise all'angolo la donna con domande sul padre del bambino, costringendola a dire la verità sotto pena di spergiuro. La donna riconobbe tutto ma cercò di gettare sul soldato insulti e insinuazioni sull’orientamento sessuale, affermando che stava avendo una relazione con suo cugino di 18 anni.

Grazie al suo addestramento militare il soldato riuscì a stare seduto dritto fissando un punto sul muro rispondendo con calma a tutte le domande che gli venivano poste, senza offrire opinioni personali e senza scendere al suo livello nel mettere in discussione la sua sessualità.

Il giudice, sulla base dei fatti, accusò la donna di adulterio e  dichiarò che  avrebbe dovuto lasciare la casa dal momento che non era di sua proprietà, così come la sua auto e che non avrebbe potuto  mantenere alcun contatto con il già ex marito.

La donna nell'udire la sentenza  inizirò a piangere sostenendo che non aveva altri posti in cui vivere. "Ha 30 giorni per capirlo, dopo di che non rimetterà più piede su quella proprietà, altrimenti sarà accusata di oltraggio alla corte." fu la risposta del giudice. La vendetta era stata fatta con giustizia.

Tags
Soldatomoglietradiva60 uominidivorzio