Due uomini di 42 e 48 anni, sposati con rito civile, sono stati arrestati con l'accusa di aver abusato di un 15enne disabile, figlio di loro amici. I due sono stati messi agli arresti domiciliari con l'uso del braccialetto elettronico e si trovano adesso nella loro casa in Salento.

La violenza sessuale risalirebbe al 2021, ma la coppia è stata denunciata solo lo scorso agosto, quando la storia è stata scoperta dai genitori della presunta vittima. I presunti abusi sarebbero stati commessi nella casa della coppia dove il 15enne veniva accompagnato dai genitori per seguire delle lezioni private. Ed è proprio a casa dei due che il ragazzo sarebbe stato molestato e costretto a restare in silenzio. Grazie al supporto di un'amica d'infanzia è riuscito a denunciare. Il provvedimento, a firma del gip Laura Liguori su richiesta del pm Rosaria Petrolo, è stato eseguito dai carabinieri

La presunta vittima ha raccontato che le molestie si sono ripetute più volte. In un caso, riporta Repubblica, sarebbe stato invitato a pranzo e dopo essere stato afferrato alle spalle e violentato, sarebbe stato costretto ad assistere ad un rapporto tra la coppia. Un incubo durato alcuni minuti mentre cercava di divincolarsi prima di abbandonare la casa.