Cronaca

Vicenza, un 25enne uccide i genitori a colpi di pistola e poi si costituisce

  • L'uomo, accusato di omicidio premeditato aggravato, avrebbe agito per problemi di soldi.
  • Un uomo di 25 anni ha sparato al padre e alla madre, uccidendoli, poi si è costituito presentandosi nella caserma dei carabinieri. 

    Il giovane, Diego Gugole, ha poi confessato l'omicidio indicando ai militari la casa di famiglia, a Chiampo (Vicenza), dove sono stati trovati i corpi senza vita del padre, Sergio Gugole, e della madre, Lorenza Zanin. L'uomo è ora accusato di omicidio premeditato aggravato. Il movente sarebbe legato a questioni economiche.

    Il 25enne, che si trova ora in carcere a Vicenza, aveva recuperato la pistola in maniera illegale. Inizialmente Gugole ha reso dichiarazioni spontanee e poi, davanti al pm, si è attribuito la responsabilità del duplice omicidio. Secondo la Procura di Vicenza aveva pianificato il delitto da almeno un mese. I magistrati pensano che l'uomo puntasse al denaro di famiglia, 800mila euro tra contanti e titoli.

    Prima di costituirsi, l'uomo è uscito di casa e ha vagato per ore con la sua auto. Negli ultimi tempi erano frequenti le liti in famiglia, proprio perché il giovane pretendeva continuamente soldi dai genitori. In attesa dell'autopsia, il medico legale deve effettuare i primi accertamenti esterni sui cadaveri.

    Tags
    vicenasoldiomicidiogenitori
    COMMENTA