Cronaca

Ucraina, fuga in massa dal Paese in guerra

  • I video pubblicati sui social mostrano colonne interminabili di auto in uscita dalla capitale e persone con borse e bagagli
  • Il mondo si è risvegliato in guerra e le immagini sembrano riportare indietro nel tempo. La paura dopo l'attacco della Russia all'Ucraina ha provocato una fuga di massa da Kiev. I video pubblicati sui social mostrano colonne interminabili di auto in uscita dalla capitale dell'Ucraina e dirette ad Ovest. I negozi sono chiusi, i distributori sono presi d'assalto e molte persone se ne vanno con valigie e bagagli. È il panico, e le esplosioni non cessano.

    «Gli italiani vadano via dall'Ucraina, dove il caos può scoppiare da un momento all'altro», è il nuovo invito del ministro degli Esteri Luigi Di Maio ai connazionali. La Farnesina si è mossa dieci giorni fa, invitando i ad andarsene "in via precauzionale" il prima possibile, posticipando i viaggi "non essenziali in Ucraina e a qualsiasi titolo nelle regioni di Donetsk e Lugansk ed in Crimea".

    L'ambasciata a Kiev resterà operativa per fornire ogni tipo di assistenza, ma con la progressiva sospensione dei collegamenti aerei da Kiev da parte delle compagnie europee. La fuga degli occidentali dall'Ucraina è una delle priorità delle cancellerie, da Washington a Berlino, da Parigi a Londra, che hanno richiamato i propri cittadini. Molti civili e anche cronisti dichiarano di essere stati costretti a evacuare e a rifugiarsi nei sotterranei delle strutture.

    Tags
    guerrarussiaucrainaprecauzioni
    COMMENTA