E' morta per asfissia Serena Mollicone ma prima ha avuto una colluttazione. A spiegarlo in aula è l'antropologa forense Cristina Cattaneo che, per un anno e mezzo, ha analizzato il corpo della 18enne dopo la riesumazione avvenuta nel 2016 .

Prima strattonata e picchiata, poi sbattuta contro la porta della caserma dei carabinieri, infine soffocata con una busta di plastica in testa. Sarebbe stata uccisa così nel 2001la studentessa" di Arce (Frosinone), ancora in attesa di giustizia.

Nel processo sono imputati il maresciallo dei carabinieri Franco Mottola, ex comandante della stazione di Arce, la moglie Anna Maria, il figlio Marco, accusati di omicidio aggravato e occultamento di cadavere. Poi il maresciallo Vincenzo Quatrale per concorso in omicidio volontario e istigazione al suicidio del brigadiere Tuzi  e l’appuntato Francesco Suprano accusato di favoreggiamento in omicidio volontario.