Roma: L'episodio è avvenuto nei pressi di piazza Bologna, dove due ragazzi di origine roma hanno tentato una rapina in casa di una nonnina di 90 anni. I due malviventi sono entrati in casa forzando una finestra e una volta dentro si sono accorti della presenza della donna, che hanno subito cercato di immobilizzare, ma la donna ha iniziato a morderli costringendoli alla fuga. L ' pisodio  accaduto i 7 apile, ma la notizia è stata diffusa solo nelle ultime ore.

L'anziana alla vista dei due rapinatori ha iniziato ad urlare, ma è stata buttata a terrae immobilizzata, ma tuttavia la donna è riuscita a mordere le mani e urlando attirando così l'attenzione dei vicini di casa e costringendo i due a scappare. Sul posto sono giunti gli agenti della polizia e gli esperti della scientifica, che hanno analizzato le impronte lasciate dai due malvienti: l'identificazione ha permesso di poter risalire ad un 16enne che è stato arrestato, con l'accusa di tentata rapina, nonostante nel campo nomadi gli abitanti abbiano provato a oppore resistenza alla polizia. Si cerca ancora il complice.

Il racconto dell'anziana: "Sono morta di paura".

"Ero in casa da sola, in pieno giorno e mi sono ritrovata quei due ragazzi dentro casa. Avvano il volto coperto dalle mascherine, sono morta di paura. Mi hanno buttato a tra e provato a mobilizzarmi, ma a quel punto ho reagito, li ho presi ha morsi e ho urlato con tutto il fiato che avevo, ora che hanno preso uno sono contenta, spero che riescano a risalire e prendere anche l'altro".

La donna se l'è cavata con qualche livido. Intanto gi abitanti della zona lamentano che episodi simili sono sempre più frequenti: irruzioni in pieno giorno, molto spesso in casa di donne sole e anziane, e quasi sempre per bottini dal valore irrisorio.