Cronaca

Rimini, finge di ordinare la pizza ma chiama il 113: fa arrestare il marito

  • L'uomo l'aveva minacciata e maltrattata anche in passato e stava per aggredirla nuovamente di fronte al figlio 15enne
  • Nei giorni scorsi, alla questura di Rimini è arrivata una richiesta di aiuto alquanto particolare ma efficace, che ha permesso di agire in assoluta sicurezza e mettere in salvo una persona in pericolo. Una donna ha telefonato agli agenti fingendo di ordinare una pizza: era l'unico modo per chiedere il loro intervento davanti al marito ubriaco e violento. Le forze dell'ordine sono arrivate in tempo, fermando l'uomo che prima aveva tentato di aggredire la moglie, in presenza del figlio 15enne. Vani i tentativi di resistere all'arresto.

    Non era la prima volta che l'uomo, 51enne, minacciava e aggrediva la moglie, con la quale conviveva da circa un anno. Ma stavolta la donna, vedendolo completamente ubriaco e con in dosso esclusivamente gli slip, è riuscita a evitare lo scontro fisico chiamando gli agenti con lo stratagemma dell'ordinazione della pizza a domicilio. L'uomo è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale. Accompagnato alla casa circondariale di Rimini, è in attesa della convalida dell'arresto.

    Tags
    pizzaagressioneviolenzaarrestoaiuto
    COMMENTA