Prima di cercare una formula che determini per quanto tempo qualcuno rimarrà con noi dopo la rottura, dobbiamo chiederci: sei davvero disposto a lasciare che questo amore muoia in te? Perché, molte volte, non vuoi dimenticare, e ti aggrappi ai ricordi e a ciò che hai provato, come se questo fosse l'unico modo per non far evaporare completamente la storia.

Ti aggrappi a ciò che hai vissuto e tieni vivi i ricordi, come se questo ti assicurasse che in qualche modo l'altra persona farà lo stesso. È come se credessi che i tuoi pensieri e i pensieri dell'altra persona siano ancora collegati in qualche modo, ecco perché ricordi e non vuoi andare avanti, in modo che anche l'altra persona non dimentichi e non lasci andare la tua storia. Tuttavia, in pratica, non è così che funziona.

La verità è che non esiste un tempo stabilito e predeterminato che possa essere stabilito come necessario per superare qualcuno che lascia la nostra vita. Né puoi confrontare il modo in cui ognuno decide di andare avanti o il modo in cui ognuno sceglie di lasciarsi alle spalle.

Ogni persona segna la nostra vita in un modo diverso, unico, e potresti superare molto rapidamente la distanza di qualcuno con cui hai vissuto per anni, mentre potrebbero volerci anni per superare qualcuno con cui hai vissuto per giorni.

Il primo passo è non caricarti troppo o cercare di camuffare ciò che provi. Lascia che il ricordo arrivi, accoglilo con calma e lasciati piangere se sorge l'emozione. Cerca solo di non aggrapparti al dolore o di nutrire aspettative, speranze o situazioni di riepilogo.

Lascia entrare il ricordo, ma non prenderlo. Non portare la storia che si è conclusa come un ricordo pieno di dolore.

Rispondendo alla domanda del titolo, non è possibile determinare quanto tempo ci vorrà per superare o dimenticare un amore, perché ognuno termina i suoi cicli in modo diverso, e alcune persone andranno avanti, gireranno pagina, cambieranno completamente la direzione delle loro storie e portano ancora dentro un bel ricordo.

Altri si chiuderanno a nuove esperienze, anche se si presenteranno loro percorsi molto più seducenti. Altri ancora seguiranno nuove strade senza mai voltarsi indietro, consapevoli che “coloro che vivono nel passato sono musei”.

Quindi, se posso darti un consiglio: non fermare la tua vita per un amore che non ha funzionato. Non chiuderti a nuove opportunità, vibra nella frequenza della prosperità, porta con te bei ricordi di ciò che hai passato e non aggrapparti a loro con malinconia.

Fai le tue cose, dedicati a te stesso, vai avanti con la tua vita e cerca di migliorarti con il dolore e le delusioni. Forse ti lasci andare velocemente, forse no. Forse soffri nel processo, forse no. Può essere che, in questo ti occupi, scopri un nuovo talento e da un limone fai una limonata.

Ma spero che, alla fine del viaggio, tu possa amare di nuovo… Anche se dentro porti ancora qualcosa del passato, che sia un ricordo di gioia, che nei momenti difficili possa farti compagnia. 

Se questo articolo ti è piaicuto, lascia un commento e condividilo con i tuoi amici!