Nel primo episodio della seconda stagione di "Sex and the City", viene posta la seguente domanda: "Quanto tempo ci vuole per dimenticare un amore?" e Charlotte, uno dei personaggi, ha una teoria: "Ci vuole metà del tempo che la relazione è durata".

Prima di provare a trovare una formula che determini per quanto tempo qualcuno rimarrà con noi dopo la rottura, devi chiederti: sei davvero disposto a lasciare che quell'amore muoia in te? Perché, molte volte, le persone non vogliono dimenticare e si aggrappano ai ricordi ea ciò che hanno sentito, come se quello fosse l'unico modo per non far evaporare completamente la storia.

Ti aggrappi a ciò che hai vissuto e mantieni vivi i ricordi, come se questo ti garantisse che, in qualche modo, l'altra persona avrebbe fatto lo stesso. 

È come se credessi che i tuoi pensieri e quelli dell'altra persona fossero ancora collegati in qualche modo, quindi ti ricordi e non vuoi andare avanti, in modo che anche l'altro non si dimentichi e si stacchi dalla tua storia. Tuttavia, in pratica, non è così che funziona.

La verità è che non esiste un tempo giusto e predeterminato che può essere stabilito come necessario per superare l'uscita di qualcuno dalla nostra vita. Né si può confrontare il modo in cui ciascuno decide di andare avanti o il modo in cui ognuno sceglie di lasciarsi alle spalle.

Ogni persona segna la nostra vita in un modo diverso e unico e puoi superare molto rapidamente la distanza di qualcuno con cui hai convissuto per anni, mentre possono volerci anni per superare qualcuno con cui hai convissuto per giorni.

Il primo passo è non caricarti così tanto o cercare di camuffare ciò che stai provando. Lascia che il ricordo venga, accoglilo con serenità e lascia anche che ti faccia piangere, se l'emozione sorge. Cerca solo di non aggrapparti al dolore o nutrire aspettative, speranze o continuare a ricapitolare le situazioni.

Quindi, se posso darti un consiglio: non fermare la tua vita per un amore che non ha funzionato. Non chiuderti a nuove opportunità, vibrare nella frequenza della prosperità, porta con te bei ricordi di ciò che è stato vissuto e non aggrapparti a loro con malinconia.

Fai le tue cose, dedica te stesso a te stesso, gestisci la tua vita e cerca di migliorarti con i dolori e le delusioni.

Forse lasci andare velocemente, forse no. Forse soffri nel processo, forse no. Può darsi che, in questo di voi impegnato, scopra un nuovo talento e faccia una limonata con un limone!

Se questo articolo ti è piaciuto, lascia un commento e condividilo con i tuoi amici!