Solo quando abbandoniamo i confronti possiamo diventare la migliore versione di noi stessi.

Quando ci fermiamo a dare un'occhiata più da vicino alla vita di coloro che ci circondano o di quelli che abbiamo nei nostri social network, spesso ci sentiamo delusi da noi stessi, poiché crediamo che mentre vivono momenti di successo e gioia siamo sempre più distanti l'uno dall'altro. 

Tuttavia, vediamo solo ciò che queste persone vogliono che noi vediamo, ciò che vogliono trasmettere al mondo, e questo non è necessariamente correlato alla verità.

Molte persone usano vari espedienti per far pensare agli altri che stanno sempre bene, anche nei giorni in cui hanno più bisogno di una conversazione e di una spalla amichevole.

Abbiamo tutti un viaggio, con sfide da superare, lezioni da imparare e risultati da raggiungere.

Abbiamo attraversato tutti una fase difficile della vita, perso o lasciato andare qualcuno che amavamo, con ferite profonde nei nostri cuori.

Sebbene la storia sia unica, condividiamo molte esperienze comuni con chiunque ci circonda, ma raramente ce ne rendiamo conto. Osserviamo tutto in modo molto superficiale, guardiamo le loro foto e i post sui social media, ma raramente li chiamiamo per un succo e parliamo di vita.

Ci sediamo al suo fianco ogni giorno per otto ore, ma raramente ci concediamo l'opportunità di creare un legame, quindi tendiamo a credere che vivano meglio di noi.

Non dovremmo confrontarci con le persone che ci circondano perché vivono la loro storia. Ogni persona conosce i pesi e le ferite che porta, quindi il confronto non è mai la soluzione.

Invece di cercare di sabotare qualcuno, scambia conoscenza con quella persona e cerca di crescere insieme. Solo quando abbandoniamo le critiche e i confronti possiamo vederci con la verità e diventare la migliore versione di noi stessi.

Se questo articolo ti è piaciuto, lascia un commento e condividilo con i tuoi amici!