Nella malattia e nella salute, finché morte non ci separi. Questa frase è molto comune e obbligatoria in varie cerimonie nuziali nel mondo, ufficializzando l'amore tra due persone disposte a impegnarsi affettivamente l'una per l'altra fino alla fine della loro vita.

Il matrimonio, negli ultimi 10 anni, è diventato solo una parola e non un impegno, diverse coppie si giurano amore eterno nella cerimonia, ma 2, 4, 6 anni dopo, la storia non è più la stessa. 

L'immagine della vita perfetta comincia ad essere cancellata dalla routine, dalle abitudini sconosciute al partner, e la fiamma che si è accesa comincia a perdere forza.

Il problema principale nelle relazioni è la persona che rinuncia alla propria volontà e quella che non rinuncia a quasi nulla. Il modo giusto di agire all'interno di un impegno è bilanciare questi due atteggiamenti, mantenendo un equilibrio di coppia e riuscendo a soddisfare entrambi i desideri. 

Cercare qualcosa che avvantaggia sempre entrambi, oggi puoi avere un giorno per fare qualcosa che ti piace, ma domani anche l'altro dovrebbe avere quel diritto.

Pensare che ci sia sempre un solo cattivo nella storia è un errore, cerca sempre di guardare entrambi i lati della medaglia e sottolinea i difetti in modo da poterli migliorare sempre e trasformarli in un punto positivo, avvantaggiando la tua relazione e riuscendo a mantenere l'armonia.

La comunicazione è uno dei motivi principali di liti e incomprensioni, cioè quando c'è una grande comunicazione tra i partner, la possibilità di una conversazione implicita è minore. 

Molte persone dimenticano ancora che ascoltare gli altri è un dono, quindi dimostra di essere sempre aperto a una conversazione amichevole e pacifica, cerca di evitare litigi o lavora per non logorare il tuo buon rapporto.

Sii consapevole dei continui litigi, una relazione tossica non fa bene a nessuno, analizza i tuoi atteggiamenti nel complesso, controlla la presenza di battute negative, insinuazioni o imprecazioni offensive continue, lascia da parte tutte le tue insicurezze e sii onesto con gli altri, dopotutto, mantenere i sentimenti  non giova affatto alla relazione, infatti, ti motiverà solo a non continuare a sfinirti per qualcosa che fa solo male.

Ravvivare la relazione aiuta a portare ulteriore eccitazione nella routine di molte coppie e far rivivere quell'eccitazione che è svanita nel tempo. Questa frase è già un cliché, ma non c'è mai un errore, cerca sempre di innovare: una cena a sorpresa, un regalo speciale, un atto che mostri il tuo amore e ammirazione, o anche una notte con nuove idee e proposte diverse. Le sorprese sono sempre benvenute, ma programmare qualcosa insieme è un'idea che può essere divertente e alimentare l'attesa della data.

Un altro errore classico è dimenticare che dimostri amore in modo diverso dall'altro, quindi cerca di capire il modo in cui il tuo coniuge vede la tua relazione, il suo modo di mostrare affetto può essere più succinto e discreto del tuo, quindi fai attenzione, entrambi dovete dedicarvi e cercare esattamente ciò che manca nella relazione.

Nella fase più critica della pandemia covid-19, diverse coppie sono state costrette a vivere 24 ore isolate, al chiuso, nel frattempo molte sono riuscite a rafforzare la relazione, rinnovando i voti e giurando di nuovo amore eterno, altre si sono trovate nella posizione di porre fine al matrimonio per mancanza di conversazione, comprensione e cambiamenti di personalità. 

Questo fatto dimostra solo che molte coppie iniziano a relazionarsi e non si preoccupano di conoscere a fondo i sentimenti, i costumi e gli atteggiamenti del proprio partner prima di compiere un passo così importante. Rifletti: sono davvero allineato sentimentalmente con il mio partner?

Se questo articolo ti è piaciuto lascia un commento e condividilo con i tuoi amici!