CuriositàLa torta tanto amata, dai tempi di "Al Capone" 

05/07/2019 - 11h

La torta caprese è un prodotto di pasticcera che, da Capri, ha conquistato le tavole italiane e del mondo per la sua bontà, per la facilità di esecuzione e perché è il dessert perfetto per un fine pasto, per uno spuntino o per altre occasioni più o meno importanti.

Storia della torta caprese

Come tante ricette della tradizione popolare, anche questo dolce è nato per caso nel 1920 ad opera del cuoco Carmine Di Fiore che aveva un laboratorio di pasticceria nell’isola più incantevole d’Italia.

La circostanza è affascinante e alquanto bizzarra in quanto è legata addirittura al famoso Al Capone, il quale inviò due malavitosi a Capri per acquistare delle ghette.

Per costoro, era d’obbligo una tappa in un rinomato luogo di dolcezze, e chiesero a Di Fiore di preparare loro una torta. Lo chef, forse per la tensione di avere clienti così “particolari”, dimenticò di aggiungere la farina nell’impasto dando vita a una torta buonissima che conquistò anche gli americani che vollero la ricetta.

Ricetta della torta caprese

Ingredienti

150 grammi di cioccolato fondente 200 grammi di zucchero 200 grammi di mandorle 4 uova.

Preparazione

Sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente in pezzi e farlo intiepidire. Aggiungere lo zucchero e amalgamare bene. Unire le mandorle tritate e 4 tuorli e mescolare bene tutto il composto.

Montare a neve ben ferma gli albumi e unirli, delicatamente, al composto di cioccolato. Versare il preparato in una tortiera di 16 cm di diametro, precedentemente imburrata e infarinata, e cuocere in forno preriscaldato a 170°C per 30-35 minuti.

Sfornare il dolce quando è ancora morbido, perché raffreddandosi si rassoderà rimanendo però umido. Servire e buon appetito.

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo!!

Tags
tortapasticceriasaporiricettecuriosità
Loading...