Cronaca

Il "migliore amico" della Russia aiuterà? La Cina sull'invasione dell'Ucraina: "Insieme contro l'Occidente"

  • La Cina non ha sostenuto la Russia quando l'ONU ha votato per una risoluzione che condanna l'invasione dell'Ucraina, nonostante...
  • La Cina non ha sostenuto la Russia quando l'ONU ha votato per una risoluzione che condanna l'invasione dell'Ucraina, nonostante il leader cinese Xi Jinping abbia definito Vladimir Putin il suo "migliore amico" e il presidente russo ha ricambiato. Ma nemmeno la Cina si è opposta all'invasione.

    Quali sono gli interessi della Cina ora, e la Russia sarà in grado di migliorare la sua posizione sotto le dure sanzioni occidentali riavvicinandosi a Pechino? La BBC ne ha parlato con scienziati politici ed economisti.

    Insieme contro l'Occidente

    Questa settimana, l'Assemblea generale delle Nazioni Unite ha votato a favore di una risoluzione che condanna l'intervento militare russo in Ucraina. Il documento conteneva una richiesta a Mosca di cessare immediatamente le ostilità. La Cina si è astenuta.

    "La Cina non si è espressa contro, il che sarebbe considerato un chiaro sostegno alla posizione della Russia. Ma d'altra parte, la Cina non si è espressa a favore. Penso che nel breve termine la Cina cercherà di soppesare tutti i rischi e le opportunità , tutti i pro e i contro "e cerca di mantenere il più possibile l'incertezza strategica su questo tema", afferma il sinologo Leonid Kovacic.

    Nonostante la risposta moderata dei funzionari, i social media cinesi sono rimasti entusiasti delle ultime apparizioni pubbliche di Vladimir Putin. Nel suo discorso, i cinesi hanno sentito la cosa principale: questa "operazione speciale" è la lotta contro l'Occidente.

    Il video con la traduzione del discorso di Putin è diventato virale, e sul social network Weibo - l'equivalente cinese di Twitter - l'hashtag #putin10000wordsspeechfulltext (ovvero "il testo completo del discorso di Putin") ha avuto più di un miliardo di visualizzazioni nel primo 24 ore. Mentre l'intero mondo occidentale ha condannato l'invasione dell'Ucraina, gli internauti cinesi hanno applaudito Putin e l'azione militare.

    Molto più cauto è stato il governo cinese: si è rifiutato di chiamare ciò che stava accadendo una "invasione" e di condannarlo. Ma Pechino non ha fretta di approvare le azioni di Mosca.

    Il giorno in cui le truppe russe hanno iniziato a colpire il territorio ucraino, la portavoce del ministero degli Esteri cinese Hua Chunying ha trascorso gran parte del suo briefing quotidiano criticando gli Stati Uniti, accusando Washington di "perseguire una politica di blocco per creare confronto e divisione basata sull'ideologia". Allo stesso tempo, ha aggiunto che Cina e Russia "agiscono in modo responsabile, mantenendo la sicurezza e la stabilità internazionali".

    Hua Chunying non ha dato una risposta diretta alla domanda se la Cina consideri l'"operazione speciale" russa un'invasione.

    La Cina, da un lato, cerca di mantenere, e possibilmente anche espandere, una partnership strategica con la Russia, ma allo stesso tempo è importante che non si avvicini troppo a Mosca: questo aumenterà il rischio di imporre sanzioni contro Pechino stesso.

    Lascia un mi piace e condividi la notizia!

    Tags
    russiacinaputinpresindentiguerraucrainaonunatodiscorso
    COMMENTA