Un gruppo di scienziati britannici afferma di essere stato in grado di creare sperma dalle cellule staminali del midollo osseo femminile, ponendo così fine al bisogno di riproduzione del padre.

Gli esperti dell'Università di New Castle hanno sviluppato esperimenti e nell'aprile dello scorso anno hanno annunciato di essere riusciti a convertire le cellule staminali del midollo osseo dagli uomini adulti in spermatozoi immaturi.

bb

Nel numero della rivista New Scientist, Karim Nayernia uno dei ricercatori coinvolti ha rilasciato un'intervista, dicendo che ora gli scienziati hanno ripetuto l'esperimento con le cellule staminali del midollo osseo nelle donne. Può "far posto alla creazione di sperma femminile".

Nel lavoro non ancora pubblicato (in attesa dell'autorizzazione etica per far si che l'università prosegua la ricerca), Nayernia ha dichiarato al New Scientist, che è possibile sottoporre lo sperma primitivo meiosi in un processo che permetterebbe la maturazione degli spermatozoi e quindi la fecondazione. "In linea di principio, credo che questo sia scientificamente possibile", ha detto Nayernia.

New Scientist riporta ancora un esperimento condotto da scienziati brasiliani all'Istituto Butantan di San Paolo. La rivista mostra che gli esperti stavano sviluppando ovuli e spermatozoi prodotti da una coltura di cellule staminali embrionali di ratti maschi.

bb

La rivista cita il lavoro pubblicato dai brasiliani nella rivista Cloning and Stem Cells (Clonazione e cellule staminali, nella traduzione letterale), in cui i ricercatori hanno affermato di non aver ancora dimostrato che gli ovuli maschili possono essere fecondati e procreati.

"Stiamo iniziando gli esperimenti con cellule staminali embrionali umane e, se avremo successo, il prossimo passo sarà vedere se gli ovuli maschili possono essere fatti da altre cellule", ha detto la coordinatrice della ricerca Irina Kerkis. "Credo che sia possibile, ma non so come le persone si avvicinerebbero in modo etico", ha detto il coordinatore.