La capacità di bilanciare innumerevoli funzioni non è solo di chi ce l'ha, saper misurare tempo libero e lavoro, con una vita perfettamente equilibrata, è qualcosa che le donne fanno quotidianamente.

Ogni anno la società si riorganizza, piccoli cambiamenti sembrano adattarsi alle richieste del mercato del lavoro e alla costante evoluzione tecnologica. Se prima era più comune trovare donne che si prendevano cura soltanto della casa e della prole, oggi questa non è più la realtà. Molti hanno bisogno di bilanciare le faccende domestiche con il lavoro retribuito, dimostrando che poche persone hanno questa capacità.

Il lavoro di "cura" copre vari ambiti del settore mondiale e non si tratta solo di assistenza domiciliare, è una vera "economia" complessa, il più delle volte non retribuita e per lo più svolta da donne, anche se i tempi stanno cambiando.

Prendersi cura delle persone è uno di quei lavori importanti, possono essere i bambini, un parente che si è ammalato o una persona anziana. Le donne sono le persone più responsabili della cura degli altri, che hanno bisogno di adattare questo compito durante una giornata piena di dozzine di altri compiti.

Anche l'educazione dei figli, sebbene sappiamo che è compito dei genitori, finisce per essere lasciata solo alle donne. Quanti "genitori single" conosci? E quante “madri single”?

Non per niente, l'educazione dei bambini è anche un lavoro rivolto principalmente alle donne. Questo è precisamente il motivo per cui vediamo più insegnanti all'asilo donne che insegnanti uomini, fa parte della cultura occidentale attribuire il lavoro di cura dei bambini alla parte femminile della popolazione.

Senza il cibo fatto, la casa pulita e i bambini ben accuditi, come potrebbero le persone vendere il loro lavoro per guadagnare un salario? Non ci sarebbe più tempo, quindi diamo per scontato che qualcuno abbia bisogno di farlo, ma non diamo il dovuto riconoscimento a chi lo fa: Donne, giovani o no, madri o no, ricche o meno.

Dobbiamo anche prestare attenzione al fatto che la maggior parte delle donne che svolgono lavori non pagati o sottopagati sono donne di colore. Dato che abbiamo un enorme patrimonio di schiavitù nel paese, i domestici e i lavoratori a giornata sono, in larga misura, donne di colore.

Queste donne sono svalutate nel mercato del lavoro perché finiscono per prestare servizi che la società non riconosce come tali ed alla fine di una giornata devono ancora svolgere le stesse funzioni a casa, questa volta senza paga.

Quindi, è corretto dire che senza le donne il mondo non funzionerebbe. Non sotto questa struttura, non in questo modo, perché qualcuno dovrebbe valorizzare questi viaggi multipli e riconoscerli come lavoro.

Ringraziamo tutte le donne del mondo, che portano l'onere di generare il futuro della nazione, di lavorare in vari campi e di aggrapparsi ai fini comuni come nessun altro.

Se questo articolo ti è piaciuto, lascia un commento e condividilo con i tuoi amici!