Quello che so è che ho usato il mio tempo per essere più produttivo. Chi sta bene senza di me, possa stare bene. Chi sono io per voler capire cosa passa nel cuore di chi non sa aprirsi?

So solo che è tutto diverso emotivamente, che non mi manca più prima e prima che pensino che mi sia perso per qualche motivo; Non devo spiegazioni a nessuno.

Senza una ricetta certa per la vita, ho creato la mia formula per imparare ad affrontare la quotidianità, il caos e le strade congestionate da persone che si vedono a malapena. Non muoio più d'amore. Non piango più sul latte versato.

Mi batto il petto sapendo che non mi piego così facilmente e che la mia armatura della fede è la mia custode dei nemici che ancora insistono nel circondare il mio cammino.

Non uso più le stesse frasi, non agisco allo stesso modo, non penso come pensavo tanto tempo fa. Vivo in tempi di migliore comprensione. Forse sono più saggio, meno esposto e meno disposto a fare marcia indietro.

La mia versione di me stesso è migliore. Il tempo è passato, è un dato di fatto. Ma non mi dispiace. Oggi dopo aver rimosso molti strati mi sono finalmente svegliato con l'essenziale.

Peccato che il mondo sia rotto, le persone sono ancora combattute, i sentimenti sono in vendita. Nonostante ciò, continuo a prestare attenzione ai luoghi che non sono circondati dal deserto interiore.

Bevo alla fonte del sapere, difendo ciò di cui ho bisogno con rispetto e integrità mentale. Sto camminando, vivendo la mia storia senza ferire gli altri. Dove la guerra tace, torna la pace.

Scelgo il posto dove sedermi; Lo prendo e me ne vado se necessario. Ha funzionato. Dicono che la maturità sia una benedizione per chiunque riesca a raggiungerla. Sento che i miei passi, anche sconcertanti, sono sulla buona strada. Fidati di me.

Se questo articolo ti è piaciuto, lascia un commento e condividilo con i tuoi amici!