Cronaca

Attacchi limitati e conquiste in Svezia e Finlandia. Ora Vladimir Putin vuole più dell'Ucraina

  •  I tempi per la procedura di adesione all'Alleanza Atlantica non sono così brevi e la Russia potrebbe approfittare di questa situazione per lanciare uno o più attacchi limitati
  • Un’operazione che guarda oltre l’Ucraina e il Donbass. Come riferisce il Foglio Vladimir Putin ha in mente un piano per bloccare l’ingresso di Svezia e Finlandia nella Nato, preparando una strategia che ha del clamoroso. I tempi per la procedura di adesione all’Alleanza Atlantica non sono così brevi e la Russia potrebbe approfittare di questa situazione per lanciare uno o più attacchi limitati, diretti ad acquisire il controllo di piccole porzioni di territorio. Verrebbe replicato quanto successe nel 2008 in Georgia, di cui si parlava di un presunto ingresso nella Nato.

    In caso di attacco da parte di Mosca si congelerebbero automatica le procedure per le adesioni di Finlandia e Svezia. “Nell’Alleanza vige infatti la regola tacita per cui non viene ammesso un paese impegnato in un conflitto armato, per evitare che scatti il disposto dell’art. 5 del Trattato sull’obbligo di difesa collettiva. Una regola che di fatto ha tenuto dormiente per lunghi anni la stessa richiesta di adesione dell’Ucraina” si legge sul quotidiano, che ricorda poi come al confine con la nazione finlandese siano state schierate numerose truppe.

    Tags
    natofinlandiasveziaputinguerraucraina
    COMMENTA