Emozioni6 segni che sei stato manipolato dal tuo partner

04/03/2018 - 14h

Perspecticide è un tipo di abuso emotivo all'interno di una relazione quando un partner è così dominante sull'altro, che questi perde la presa sulla verità e sul senso di sé. Un partner controlla tutto all'interno della relazione e dice alla vittima cosa pensare e credere tanto che questo non è  più sicuro di ciò che è e non è più vero. L'abusatore definisce cos'è l'amore e controlla costantemente il partner.

Questo livello di controllo può avere un grave impatto sulla salute mentale. È probabile che le vittime siano soggette a esperienze di urgenza negativa, che è un'intolleranza di stati emotivi negativi.

Accettare un individuo che controlla può alleviare queste emozioni negative e può creare un ciclo negativo di controllo e dipendenza. In quanto tale, le vittime tendono ad andare d'accordo con le azioni di controllo del loro partner perché sembra la via più facile. Tuttavia, è difficile individuare gli effetti più ampi, dal momento che solo una piccola ricerca è stata fatta finora sull'argomento.

Se vuoi sapere se sei una vittima di perspecticide, cerca questi 6 sintomi nel tuo partner:

Ti fa dubitare della tua autostima

Non importa quanto sei bravo o quale sia il tuo potenziale, l'aggressore non apprezzerebbe mai le capacità della vittima. Invece, la deriderebbe e proverebbe a sopprimerla regolarmente. Farà di tutto per farle credere che è  inutile.

Inoltre, spesso la ricatta emotivamente facendola sentire in colpa per abbattere i suoi sentimenti.

Cancella i pensieri, i sentimenti e le prospettive di una persona

In questo caso, l'aggressore cerca di controllare la mente della vittima. Ha metodi e strategie attraverso cui può ottenere questo controllo. Ignora i sentimenti della vittima e ignora le sue opinioni. Inoltre, disturba la sua routine quotidiana.

Ciò sconvolge la vittima, l'abusatore quindi è in grado di controllarla e manipolarla  come vuole.

Isola le vittime da familiari e amici

Quando i predatori attaccano la loro preda, separano il bersaglio dalla mandria. Questo è esattamente ciò che fanno gli abusanti ai loro partner. Li escludono dalle persone con cui socializzano. Quando non sono più in contatto con le persone con le quali hanno socializzato, diventano vulnerabili. Ciò rende più facile per chi abusa conquistare la mente della vittima.

Fanno micromanaging

L'aggressore non cerca solo di gestire e controllare gli aspetti più importanti della vita della vittima, preferisce sopraffare ogni singola azione del proprio partner. Ogni giorno, come dormire, mangiare, fare il bagno e vestirsi sono solo alcune delle cose che l'abusatore vorrebbe gestire. Quando le vittime sono controllate in modo così ampio, perdono la loro identità e diventano schiave del violentatore.

Definiscono ciò che sei

Una volta che i violentatori hanno preso il controllo della vita del loro partner, dicono loro chi sono e quali sono le loro abilità. Li guidano lontano dalle loro vere abilità e fanno credere in qualche falso senso della loro personalità.

Ad esempio, diranno al loro partner che sono lenti, deboli, brutti, incuranti, stupidi e una grande fonte di delusione per loro. Ciò si traduce in auto-stima in frantumi.

Definiscono l'amore e impostano i termini per la relazione

I partner violenti hanno il loro modo di definire tutto, specialmente l'amore. Dicono ai loro partner che cos'è l'amore secondo il loro modo di pensare. Inoltre, definiscono i termini e le condizioni delle relazioni. Se la vittima si attiene alle regole, gli abusatori  la apprezzeranno. Ma se la vittima farà  diversamente, la rimprovereranno e le faranno capire che non hanno voce in capitolo nella relazione.

Tags
6 segnimanipolatopartnerperspecticide