CuriositàQuesto medico è stato fotografato di nascosto mentre dormiva. Ma non si sarebbe mai aspettato quello che è successo dopo...

21/05/2016 - 15h

Un blogger messicano ha pubblicato questa foto: un medico si è addormentato alla sua postazione in ospedale. Sono le 3 del mattino e l'uomo è evidentemente caduto tra le braccia di Morfeo durante il suo turno di lavoro. Il blogger ha criticato il dottore per non aver fatto il suo lavoro e aver lasciato i pazienti in attesa.

Ma non si immaginava assolutamente la reazione della gente a questa immagine. A distanza di poco tempo, un medico messicano ha pubblicato una foto di se stesso mentre dorme, con la scritta: "Anche io mi sono addormentato".

La gente dovrebbe rendersi conto che medici e infermieri lavorano su turni di 36 ore negli ospedali e per un totale di almeno 80 ore settimanali, senza percepire gli straordinari. In molte strutture il personale non ha mai fatto un turno di sole 8 ore.

Penso sia umano accucciarsi alla prima occasione possibile per schiacciare un pisolino. Chi potrebbe dirsi in forma dopo 24 ore di lavoro ininterrotto? Soprattuto se si tratta di occupazioni così intense e importanti, riposare qualche minuto è cruciale.

I medici di tutto il mondo hanno dimostrato la loro solidarietà al collega condividendo le loro foto, mentre si riposano durante il turno di lavoro.

Non sembrano certo posizioni o situazioni confortevoli, ma sicuramente a tutti loro hanno giovato quei pochi minuti di pausa.

Un'operazione può durare anche più di 4 ore senza pausa: i medici devono rimanere molto concentrati per tenere tutto sotto controllo, ma sono umani, dopo tutto!

Alcuni medici hanno adottato come urlo di battaglia: "Siamo umani, non macchine!".

Quando gli esseri umani hanno carenza di sonno, non riescono a concentrasi e rischiano di fare degli errori e in questo caso significa mettere in pericolo delle vite.

Io, personalmente, quando sono in ospedale preferisco di gran lunga un medico fresco, che sappia se devo fare un esame di routine o un trapianto di cuore.

Ed è inevitabile chiedersi come mai ci si aspetti dai medici di lavorare su turni così lunghi. Se negli ospedali il personale fosse adeguato alle esigenze, questo non succederebbe di sicuro. Ma questo dipende dalle strutture sanitarie, non certo dai dottori.

Probabilmente questo blogger avrebbe dovuto pensarci due volte prima di trarre le sue conclusioni e giudicare il comportamento di quel medico. Spesso, se ci mettessimo nei panni degli altri,  probabilmente capiremmo che in quella specifica situazione ci saremmo comportanti esattamente allo stesso modo anche noi. Ai medici va, da parte nostra, un ringraziamento per tutte le ore in cui rimangono svegli e dediti al lavoro, nonostante la follia dei turni, prendendosi cura di noi.

Tramite OltreUomo

Tags
medicodormirelavoro