Quando la toppa è peggio del buco…l’ex Spice Girls non ha gradito le recenti dichiarazioni della moglie del figlio Brooklyn.

Victoria Beckham non avrebbe gradito le ultime dichiarazioni di Nicola Peltz, moglie del figlio Brooklyn, sul loro rapporto. Di recente si era parlato di una guerra fredda tra suocera e nuora e per zittire le malelingue la modella e attrice ha provato a spiegare cosa è accaduto con l’ex cantante delle Spice Girls qualche giorno prima del matrimonio.

Nicola ha dichiarato in un’intervista a Variety che sono nati alcuni contrasti per via della scelta dell’abito da sposa. La Peltz voleva indossare un modello del brand di Victoria ma la Beckham non sarebbe riuscita ad organizzarsi in tempo con i suoi collaboratori. La giovane alla fine ha dovuto optare per una creazione di Valentino. Una scusa che ha stupito molto i fan dell’artista, che conoscono bene la sua immensa dedizione al lavoro.

Fan che ci avevano visto lungo: le affermazioni non sarebbero piaciute né a Victoria né al marito David Beckham. Secondo la coppia queste parole avrebbero umiliato profondamente il lavoro della stilista. Stando a quanto riporta la rivista Heat World Posh Spice sarebbe scioccata e arrabbiata.

A detta di una fonte la coppia avrebbe deciso di non replicare pubblicamente per non alimentare ancora di più gossip e pettegolezzi e cercare così di mantenere calma e serenità in famiglia, soprattutto per il bene del primogenito Brooklyn. “Non vogliono infiammare una situazione già tossica”, ha rivelato l’insider.

Allo stesso tempo la fonte ha però spifferato che sarebbe stata Nicola Peltz a fare di tutto per non voler indossare un abito creato dalla suocera: “Victoria era impegnata in alcuni workshop a Londra e il suo staff non poteva recarsi a New York. Nicola non ha fatto nulla per andare in Europa, ha umiliato la madre di Brooklyn”.