Due sposini siciliani sono in viaggio di nozze. La prima notte, dopo un lungo viaggio in treno, sono finalmente a destinazione in una comoda stanza d'albergo. Il maritino è un tantino allupato sapendo ciò che di regola lo dovrebbe aspettare… si mette sotto alle lenzuola e bisbiglia nell'orecchio alla moglie:

– Cammelaaaa…

Lei:

– Che c'è tesoro?

Lui:

– Lo vuoi vedere lu pesce?

Lei:

– No, scusami Tano, ma sugnu proprio stanca… tra i preparativi, la cerimonia, il pranzo ed il viaggio, non ce la fazzu proprio chiù! Lassami dommire!

Lui:

– Va bene, Cammelina mia adorata…

Il giorno seguente, dopo una giornata di visite turistiche, si ritrovano a tarda sera nella stanza d'albergo. Tano si infila a letto e avvicina la mogliettina:

– Cammelaaaa…

Lei:

– Dimmi amore mio bello!

Lui:

– Lo vuoi vedere lu pesce?

Lei:

– Guarda Tano, oggi girammo tutto il giorno! Io esausta sugnu! Fammi riposare che domani avimu attre escursioni da fari. Magari un'altra volta…

Tano si rigira e si mette a dormire rassegnato. La sera dopo, di nuovo a letto la scena si ripete e cosi' per una settimana intera finché una sera…:

– Cammelaaaa…

Lei:

– Si' amore?

Lui:

– Lo vuoi vedere lu pesce?

Carmela ci pensa un po' e poi dice:

– E vabbene… fammi vedere 'stu pesce!

E Tano:

– BOP… BOP… BOP (Fare il tipico verso del pesce aprendo e chiudendo la bocca.)

AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH

Se questa barzelletta ti è piaciuta lascia un commento e condividila con i tuoi amici!