Cronaca

Torino, Alberto muore da solo a 71 anni. I carabinieri scoprono il corpo nove mesi dopo

  • L'uomo viveva da eremita, il decesso per cause naturali
  • I carabinieri lo hanno trovato morto in una baracca, in provincia di Torino. Il decesso, però, risalirebbe ad almeno nove mesi fa, come conferma l'avanzato stato di decomposizione del cadavere. Quello di Alberto Pastore, 71enne residente a Novareglia, frazione di Vico Canavese, è un caso di dramma della solitudine un po' atipico.

    Quell'isolamento dal resto del mondo, infatti, Alberto lo aveva scelto da tempo: viveva da eremita e non sentiva alcun familiare dal maggio dell'anno scorso. È stato proprio l'ultimo parente con cui si era messo in contatto ad allertare i carabinieri, non avendo più notizie da troppo tempo. A quel punto, i militari si sono recati nell'edificio fatiscente dove Alberto Pastore viveva. Il corpo è stato portato all'istituto di medicina legale di Strambino, a disposizione della Procura di Ivrea. Il decesso sarebbe avvenuto per cause naturali

    Tags
    eremitacause naturalicarabinieribaracca
    COMMENTA