CuriositàParigi: le statue indossano maschere protettive per protestare contro l'aria inquinata

16/10/2019 - 17h

Le stesse maschere dietro il marchio svedese "Airinum" sono persino apparse sulle passerelle della settimana della moda di Parigi.

A sostegno di un recente vertice delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici a New York, la linea di moda della designer Marin Serre includeva "accessori moda" della società di tecnologia sanitaria Airinum. 

Segnò l'inizio della protesta visiva che attraversò la città:

"Abbiamo incluso maschere per la protezione dall'inquinamento nel settore della moda nella speranza di innescare un dibattito su come i cambiamenti climatici cambieranno tutto, anche il modo in cui ci vestiamo. Alla settimana della moda, sapevamo che tutti gli occhi sarebbero stati puntati su Parigi, ma volevamo fare la differenza su scala ancora più ampia sensibilizzando il problema oltre la passerella", ha affermato Frederick Kemp, uno dei fondatori di Airinin.

L'inquinamento atmosferico ucci*e sette milioni di persone ogni anno e una nuova ricerca mostra che le persone che vivono in aree fortemente inquinate hanno anche un rischio di malattie mentali.

Continua a leggere...

"Il fatto stesso che l'atto di respirare ucc*da sette milioni di persone all'anno e ne danneggi miliardi è semplicemente inaccettabile. Questo ci ha dato un motivo per iniziare questa sensibilizzazione. La maschera può salvare vite umane ma anche essere un simbolo della crisi dei cambiamenti climatici", aggiunge Kemp.

Sebbene il cambiamento climatico sia un obiettivo globale e milioni di giovani prendano parte alle proteste climatiche in tutto il mondo, l'inquinamento atmosferico è ancora un argomento al quale molti non pensano nemmeno. Fortunatamente, c'è una nuova generazione di attivisti che stanno cercando di ritrarre l'immagine dell'inquinamento in modi nuovi, avvertendoci ogni giorno delle terribili conseguenze.

Cosa ne pensi? Lascia un mi piace e condividi l'articolo con i tuoi amici!

Tags
statueparigifranciasettimanamodaglobaleinquinamentovitaprotesta
Loading...