Curiosità

"Non giudicare mia madre": il bambino viene abbandonato e la madre scrive una lettera commovente spiegando i motivi

Non era in una posizione finanziaria per prendersi cura di suo figlio e ha deciso di lasciarlo in adozione con una lettera delicata e disperata.

A soli 23 giorni, un neonato è stato abbandonato alla porta del Centro Sociale di Cacém. Nell'ambito delle procedure ordinarie, i funzionari locali hanno contattato la polizia e i vigili del fuoco, in modo che potessero recarsi sul luogo per indagare sulla situazione.

Non appena ha preso il bambino, il pompiere Joel Gomes, ha notato che c'era una lettera scritta da sua madre. Nelle poche righe che seguono è possibile vedere la disperazione di questa madre che, senza condizioni, ha dovuto lasciare il figlio per essere adottata da un'altra famiglia. Le immagini del minore non sono state rilasciate per proteggere l'identità del bambino.

l vigili del fuoco hanno dichiarato che la lettera tocca tutti e che il bambino è stato ritrovato in ottime condizioni, contrariamente a quanto si immaginava. Dormivo tranquillo, ben nutrito, con una buona temperatura, pulito e con vestiti e coperte puliti. Secondo il professionista, questi sono chiari segni che la madre amava molto il bambino, amava e sapeva come prendersi cura, ma non aveva condizioni finanziarie.

Il piccolo bambino non aveva segni di maltrattamenti, era in un cesto di vimini, con vari articoli da toeletta, latte e vestiti. Nonostante fosse in ottime condizioni, è stato portato in ospedale per alcuni esami di routine e poi in una casa di accoglienza temporanea e probabilmente può essere adottato.

Il Pubblico Ministero ha avviato un'indagine e le telecamere di sicurezza sono state analizzate e, se la madre viene scoperta, potrebbe essere oggetto di analisi da parte di una Commissione per la protezione dei bambini e dei giovani a rischio, poiché i bambini non possono essere abbandonati sulla porta di casa, anche se sono destinati a questo.

Nella toccante lettera, la madre scrive in prima persona, come se fosse la bambina che racconta la storia, e si scusa per essere entrata all'improvviso nella vita delle persone.

Spiega che la madre lo ama moltissimo, al punto da consegnarlo a una famiglia migliore, chiede che nessuno la giudichi, poiché lei vuole che suo figlio viva bene senza soffrire come lei.

Chiede anche che nessuno maltratti il bambino, che sia ben curato, come se fosse un vero figlio altrui e ricco di tutto l'affetto. Inoltre, la madre ha tenuto a precisare la data di nascita del bambino alla fine della lettera, dicendo che era vicina al completamento di un mese.

Se non viene trovato alcun membro della famiglia, il bambino verrà indirizzato a un processo di adozione e potrebbe essere in grado di trovare un'altra famiglia.

Se questo articolo ti è piaciuto, lascia un commento e condividilo con i tuoi amici!

Tags
emozionisentimentipensieribambinomadreletterafamigliaamoremigliorevita
COMMENTA