Cronaca

Milano, esplode batteria power bank a uno studente: otto feriti all'Ispar Amerigo Vespucci

  • Solo due ragazzi, entrambi minorenni, portati in ospedale per aver inalato i fumi tossici. Non sono gravi
  • E' di otto feriti il bilancio di un incidente avvenuto alla scuola alberghiera Ipsar Amerigo Vespucci di via Valvassori Peroni a Milano.

    Una batteria power bank, di quelle utilizzate per ricaricare i cellulari, è esplosa all'interno dello zaino di uno studente. Sette alunni, di cui due minorenni, e un insegnante hanno dovuto ricorrere alle cure mediche. I due minorenni, un ragazzo e una ragazza, sono stati ricoverati per aver inalato il fumo che si è sprigionato.  

    Quando sono stati chiamati i medici del 118 sembrava un intervento per un "semplice" malore a scuola arrivati sul posto i sanitari hanno scoperto che a causare la crisi d'ansia a una 17enne era stata l'esplosione di un power bank, una batteria di emergenza per telefonini, che si trovava in uno zaino. Altri due ragazzi, un maschio e una femmina, di 15 anni, sono stai portati al pronto soccorso in codice verde per aver respirato un po' di fumo e le loro condizioni non destano preoccupazione.

    Curati invece sul posto anche gli altri coinvolti. E' accaduto alle 8:50 all'istituto Amerigo Vespucci, un Ipsar che si trova in via Valvassori Peroni, dove sono arrivate due ambulanze e la Polizia di Stato. 

    Tags
    power bankzainostudente
    COMMENTA