CuriositàMessi ha donato 5,5 milioni per la ricerca sul Coronavirus

28/03/2020 - 11h

È così bello vedere una persona famosa fare un gesto di carità in nome del bene di tutta l'umanità, non è vero?

Siamo così abituati a vedere celebrità in televisione, sotto i riflettori o tra folle di fan che a volte dimentichiamo persino che sono persone come noi, che hanno anche sentimenti, dubbi e molti doveri da assolvere, proprio come chiunque altro. La verità è che siamo così colpiti dal talento di una star del cinema, della musica, per esempio, che li mettiamo su un piedistallo e li amiamo fondamentalmente per il lavoro che svolgono davanti alle telecamere.

Ma per fortuna, molti di loro usano tutta questa visibilità, influenza e denaro per sostenere cause che possono avvantaggiare anche le persone che non conoscono. 

Uno di questi buoni esempi è il giocatore Lionel Messi, che ha appena assunto un atteggiamento encomiabile per aiutare a combattere la nuova pandemia di coronavirus.

Messi, che è già stato votato il miglior giocatore del mondo sei volte, ha donato a due ospedali, uno a Barcellona (Spagna) e un altro nella città argentina di Rosario, dove nacque l'idolo. L'importo è equivalente a circa 5,5 milioni.

Nonostante l'azione di valore astronomico, che potrebbe molto probabilmente aumentare le mol*stie della stampa per il giocatore, Messi era umile e preferiva non commentare la questione sui suoi social network.

Una delle istituzioni, l'Ospedale Clínic di Barcellona, ha confermato la donazione e ha ringraziato sui suoi social network l'impegno e il sostegno del giocatore nella lotta contro la malattia.

Sempre secondo il portale Globo Esporte, l'altra istituzione beneficiaria era l'Ospedale provinciale di Rosario. Il denaro farà indubbiamente la differenza nella ricerca sul coronavirus in un momento in cui ciò di cui abbiamo più bisogno è l'unione.

Continua a leggere...

La pandemia ha sfidato i ricercatori medici in ogni paese in cui fa nuove vittime, perché, oltre ad essere una malattia che si diffonde molto facilmente nell'aria o nelle superfici di uso comune, ad esempio, il suo virus non è mai stato studiato nello scenario accademico.

Il nuovo coronavirus è un virus completamente nuovo, senza precedenti nella storia della medicina e, di conseguenza, non ha ancora alcuna cura.

Pertanto, il trattamento di pazienti con una malattia così devastante dipende ancora da mesi di studi, test e buona volontà di persone, come il giocatore.

Sono atteggiamenti come questo che ci aiutano a sperare nell'umanità e che meritano la nostra ammirazione per queste star di fama mondiale.

Sei un fan del giocatore? Lascia la tua opinione nei commenti e condividi questa storia sui tuoi social network.

Tags
lionelmessidonazione55milionimalattiadonazioneospedaliricercacoronaviruscovid19
Ads