CuriositàMayah, la neonata nata con i capelli neri e la frangia bianca

19/12/2018 - 16h

Una neonata appena nata di Belo Horizonte è al centro dall'attenzione sui social network per una ragione molto speciale: è nata con i capelli scuri, ma con una frangia bianca e nevosa.

Ciò è dovuto a una condizione chiamata piebaldismo, che causa un disturbo nella produzione di melanina. Mayah ha ereditato questa caratteristica della madre, che condivide la stessa condizione.

Dal momento in cui è nata, la neonata ha iniziato ad attirare l'attenzione, prima dei medici e dopo con tutto lo staff dell'ospedale.

La madre, Talyta Youssef, 40 anni, racconta la reazione del medico:

"Quando è nata, il chirurgo ha detto: 'Guardi, ha le luci tra i capelli!' E poi abbiamo capito che la stava portando verso di me, perché c'era quel panno verde che bloccava la nostra visione."

Dopo essere andata in stanza, la ragazza ha ricevuto molte visite: "Una volta che ero tornata al reparto maternità, la gente ha iniziato a fotografarla e visitarla. Sono stata ricoverata in ospedale per quattro giorni e le infermiere, il personale delle pulizie, lo staff della squadra [di Feldman] di Sofia hanno iniziato a visitare la piccola e fare tante foto. Poi quelle immagini hanno iniziato a girare ", dice la madre.

Tra le molte persone che conoscevano la storia, c'era la fotografa Paula Beltrao, che offrì un regalo alla famiglia. Dopo le foto, molti conoscenti andarono a parlare con Talyta, lodando sua figlia. Ha ricevuto così tanto affetto che ne rimase sorpresa, durante la sua infanzia non è stata ben accettata a causa del colore dei suoi capelli.

"È divertente. Ai miei tempi non è stato bello. Mi sono strappata i capelli quando ero una bambina, quindi non avevo i capelli bianchi davanti a me. Ed è divertente oggi che questa è una caratteristica che provoca curiosità e benessere nelle persone", afferma Talyta.

Nonostante abbia sofferto perché l'hanno presa in per gran parte della sua vita a causa della condizione, Talyta crede che Mayah non passerà gli stessi problemi.

"Vedrà quanto è bella e ha una madre e un padre super amorevoli. Quindi l'ambiente in cui crescerà è un ambiente diverso da quello in cui sono cresciuta io" ha detto.

Avere una persona con una condizione speciale come questa nelle vicinanze è una grande opportunità per lavorare sull'accettazione degli altri e per capire che siamo tutti uguali, anche se con alcune caratteristiche sono diverse. La consapevolezza deve iniziare nell'infanzia, in modo che le persone "diverse" si sentano comprese e veramente incluse nella società.

Troppo bella, vero?! Se ti è piaciuta, commenta di seguito e condividi con i tuoi amici!

Tags
talytamayahneonatabambinacolorecapelliraropiebaldismomedici
Loading...