CuriositàLa scienza ha scoperto che Freddie Mercury fu il miglior cantante della storia. La sua voce era anormale!

16/01/2019 - 16h

Le vibrazioni oscillano tra 5,4 Hz e 6,9 ??Hz; Mercury era 7,04 Hz. Forse mentre stai leggendo, per esempio, che novità! (leggi in tono ironico). Chi saranno i geni che hanno scoperto questo 27 anni dopo la scomparsa di Freddie Mercury? Beh, non è come pensi.

Sì, sappiamo tutti che Freddie Mercury era unico, irripetibile, straordinario, spettacolare e tutti sinonimi corrispondenti. Ma ora tutti questi complimenti hanno un supporto scientifico. Non un'opinione soggettiva: il cantante dei Queen è stato il miglior cantante della storia.

Un gruppo di scienziati austriaci, cechi e svedesi ha studiato il vibrato e il tono della voce di Mercury. La ricerca ha determinato che il vibrato (le vibrazioni prodotte dal tremore nervoso nel diaframma e la laringe per rilasciare la nota vocale) vanno da 5,4 Hz a 6,9 Hz.

Arrivando a 6,9 Hz è già straordinariamente potente. È il più alto o così è stato creduto. Si scopre che il vibrato Mercury era 7,04 Hz. (Se ti sei perso la lezione di fisica e non sai cosa sia Hz, tieni presente che Freddie ha battuto un record scientificamente provato).

Sono passati 27 anni dalla sua scomparsa, ma è ancora ricordato, onorato di generazione in generazione, dal pubblico che ha avuto l'onore di vederlo cantare dal vivo, quelli che hanno apprezzato la sua voce alla radio negli anni '80, dal pubblico che adora la sua musica con un'aria di nostalgia per essere nato dopo la sua partenza, e dai nuovi fan che traboccano d'amore con Mercury dopo il fenomeno di "Bohemin Rhapsody".

Se questo articolo ti è piaciuto, lascuia un commento e condividilo con i tuoi amici!

Tags
curiositàvocecantantequeenmigliorestoriamusicavibrazioni