Un ragazzo si innamora di una ragazza con genitori particolari e alquanto avari. Decidono di sposarsi ma lui deve chiedere la mano al padre di lei.

– Sono quì perchè vorrei… ehm sposare sua figlia.

E lui:

– Bene. Noi però sottoponiamo i pretendenti delle nostre figlie a delle prove. Ti do una melanzana. Torna fra 4 giorni.

Un po' sbigottito il ragazzo torna a casa e si fa vedere dopo 4 giorni. Di nuovo a colloquio con il padre di lei che gli chiede:

– Allora, dov'è la melanzana?

Il ragazzo:

– Ehm… veramente… l'ho mangiata.

Il padre:

– Male, molto male. Avresti dovuto togliere la buccia, mangiarla subito, togliere i semi, piantarli per altre melanzane e la polpa spaccarla in 4 per mangiarne un pezzo ogni giorno fino al 4 giorno.

Il ragazzo sempre più sbigottito dice:

– Mi scusi, ma io amo davvero sua figlia, la prego mi dia un'altra possibilità.

Il padre:

– E va bene. Prendi questo salamino e torna fra 4 giorni. Spero tu abbia capito stavolta.

Dopo 4 giorni il ragazzo torna alla carica:

– Buongiorno. Eccomi qua.

Il padre:

– Bene, allora? la salsiccia?

E lui:

– Dunque, ho tolto lo spago per farmi i lacci delle scarpe, il piombetto l'ho usato per fare un regalo a sua figlia e poi l'ho tagliata a fette piccole piccole in modo da usarne una al giorno.

Il padre di lei sembra soddisfatto, però puntualizza:

– Sì, ma la buccia? Che ne hai fatto?

E il ragazzo:

– Allora, la buccia l'ho usata come profilattico per scopa*e con sua figlia e ora eccola qua pronta pronta per lei per farsi un bel cappuccino!

AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH

Se questa barzelletta ti è piaciuta lascia un commento e condividila con i tuoi amici!