Curiosità

La pietra tombale di "Biancaneve" è stata quasi persa per sempre

Probabilmente hai familiarità con la storia di Biancaneve e dei sette nani, ma quello che potresti non sapere è che questa storia era probabilmente basata su una persona reale.

Un museo tedesco ha messo in mostra la pietra tombale di una donna che è stata proposta come modello per Biancaneve. La lapide perduta da tempo di una baronessa del 18° secolo ritenuta l'ispirazione per la fiaba "Biancaneve" è emersa in Germania.

È il segno distintivo di una donna tedesca che visse nel 18° secolo e ebbe una vita molto tragica. Si pensava che la lapide fosse perduta per anni, ma è sopravvissuta per caso ed è stata recentemente donata a un museo.

La lapide è quella della baronessa Sophia Maria von Erthal, nata in una famiglia benestante, membro dell'élite locale nella città tedesca di Lohr am Main, vicino a Bamberga, in Baviera.

Nata in una famiglia aristocratica nel 1725, von Erthal era la figlia del principe Philipp von Erthal, che possedeva una fabbrica di specchi. I suoi fratelli erano il principe vescovo Franz Ludwig e l'arcivescovo Friedrich Karl Joseph.

Il Museo Spessart nella città natale di von Erthal di Lohr am Main osserva che dopo la perdita della madre di Sophia, suo padre sposò Claudia Elisabeth Maria von Venningen, la contessa imperiale di Reichenstein.

La giovane baronessa, che aveva circa 18 anni al momento del nuovo matrimonio di suo padre, aveva un rapporto difficile con la sua matrigna. La sua matrigna era una donna molto severa.

Il Daily Mail afferma che "aveva la reputazione di essere prepotente e di favorire i suoi figli naturali". Sembra che non avrebbe lasciato sposare Sophia, quindi alla fine andò a vivere con una povera donna e divenne cieca.

La baronessa, che divenne cieca, morì in un monastero di Bamberga nel 1796. La chiesa in cui fu sepolta fu demolita all'inizio del XIX secolo e, nonostante la pietra tombale sopravvisse, rimase perduta per molti anni fino alla sua recente riscoperta.

Se questo articolo ti è piaciuto, lascia un commento e condividilo con i tuoi amici!

Tags
curiositàstoriamodellobiancaneveragazzasomiglianzaracconto
COMMENTA