BarzelletteL'ateo e l'orso...(Barzelletta) 

20/03/2019 - 07h

Un ateo sta facendo una passeggiata nel bosco e mentre cammina lungo un fiumiciattolo, sente movimento dietro ad alcuni cespugli. Si volta per dare un'occhiata e vede un orso enorme che si prepara a caricarlo. L'ateo inizia a correre più velocemente possibile lungo il sentiero, ma l'orso si avvicina sempre di più e mentre l'orso alza la zampa per colpirlo, l'uomo esclama ad alta voce:

- Mio Dio!

In un istante il tempo si ferma, l'orso si blocca ed il bosco diventa silenzioso. Un raggio di luce raggiunge l'ateo e la voce di Dio tuona:

- Hai negato la mia esistenza per tutti questi anni, insegnato ad altri che non esisto e addirittura attribuito il creato ad un incidente cosmico. Ti aspetti che ti aiuti in questa circostanza? Devo considerarti credente?

L'ateo alza lo sguardo verso il cielo e risponde:

- Sarebbe ipocrita da parte mia chiederti all'improvviso di considerarmi credente, ma forse potresti rendere credente l'orso!

Dio esclama:

- Molto bene!

Dopodiché la luce scompare, il bosco riprende a rumoreggiare, l'orso abbassa la zampa, la congiunge all'altra, abbassa il capo e dice:

- Signore, benedici questo cibo che sto per ricevere e per il quale te ne sono molto grato!!!

AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH 

Se ti è piaciuta questa barzelletta condividila con i tuoi amici! 

Tags
BarzellettasorridererideredivertenteateopasseggiataboscofiumiciattolocespugliorsosentieroDiolucecredenteSignore
Loading...