Cronaca

Intelligence ucraina: "Putin sfuggito ad un attentato due mesi fa" La Russia esamina il piano italiano per Kiev

  • Pentagono: nessun piano per invio militari per proteggere ambasciata a Kiev. Filorussi: "Processeremo tutti i prigionieri dell'Azovstal"
  • "Severodonetsk si sta trasformando in una nuova Mariupol". Blindato il fronte meridionale con la presa dell'Azovstal, la Russia ha lanciato un nuovo assalto al Donbass. Un'offensiva partita proprio dalla città chiave per assumere il controllo dell'oblast di Lugansk. Intanto il Pentagono precisa che nessun piano è sul tavolo per l'invio di truppe in Ucraina per proteggere l'ambasciata Usa. Kyrylo Budanov, capo dell'intelligence del ministero della Difesa ucraino, dice che Putin è sfuggito a un attentato due mesi fa.

    Lo sostiene Kyrylo Budanov, capo dell'intelligence del ministero della Difesa ucraino, secondo quanto riportano diversi media ucraini tra cui l'Ukrainska Pravda. "C'è stato un tentativo non molto tempo fa. Si tratta di un'informazione non pubblica e di un tentativo assolutamente fallito. Ma è successo davvero circa 2 mesi fa", ha detto Budanov.

    Pentagono conferma che non ci sono piani di invio truppe ad Ambasciata Kiev

    "Sono decisioni che deve prendere il presidente, ma ancora nessun piano è stato delineato né presentato al segretario alla Difesa". Lo ha detto il capo dello stato maggiore congiunto Usa, Mark Milley, in una conferenza stampa con il capo del Pentagono, LLoyd Austin, a proposito della possibilità che forze speciali siano inviate a protezione dell'ambasciata americana a Kiev.

    Tags
    putinattentatoguerraucrainarussia
    COMMENTA