Curiosità

In un gesto d'amore, un'infermiera dona un rene a un bambino di 1 anno affetto da una malattia rara e gli salva la vita!

Taylor ha contribuito a salvare la vita del piccolo Bodie attraverso il suo gesto di coraggio e amore. Un grande atteggiamento, che merita molto riconoscimento!

Gli infermieri hanno un ruolo fondamentale nella vita dei loro pazienti, sono loro che controllano costantemente come stanno andando e, in molti casi, sviluppano legami fraterni con le persone di cui si prendono cura.

Combinano la conoscenza con l'empatia e la dedizione e fanno la differenza nel recupero delle persone che sono esposte alle tue cure. 

Tra gli infermieri, ce ne sono alcuni che vanno oltre i loro obblighi e danno molto di più di ciò che viene loro offerto, e apportano enormi cambiamenti nella vita dei pazienti.

La giovane infermiera ha scoperto che un ragazzo di 18 mesi di nome Bodie aveva una malattia renale rara e grave e aveva bisogno di un trapianto.

Gli fu detto da sua cognata, un'amica della madre di Bodie. Dopo aver appreso questo, ha subito sentito il desiderio di essere un donatore di organi per il bambino.

Il bambino è nato con la sindrome nefrosica congenita, una malattia pericolosa per la vita che fa sì che il corpo rilasci troppe proteine nelle urine e alla fine si sviluppi in insufficienza renale.

La famiglia non ha potuto fare una donazione a Bodie perché Gloria aveva già donato a uno dei quattro figli più grandi, che ha la stessa sindrome, e il padre non era compatibile.

La famiglia di Bodie ha infinita gratitudine per l'infermiera. Gloria ha detto che è difficile esprimere a parole la sua gratitudine, che non immaginava che qualcuno che non conosceva sarebbe disposto a donare un organo a suo figlio e che tutti sono grati che lei abbia fatto questo incredibile passo.

Se questo articolo ti è piaciuto, lascia un commento e condividilo con i tuoi amici!

Tags
emozionisentimentipensieridonatoreorganirenesalvarebambinofamigliainfermiera
COMMENTA