CuriositàGli scienziati hanno scoperto che l'anima non muore, ma torna nell'universo

22/03/2018 - 16h

Secondo due eminenti scienziati, il cervello umano è un "computer biologico" e la coscienza delle persone è un programma gestito dal computer quantico situato all'interno del cervello che continua a esistere anche dopo la morte.

Come gli esperti spiegano; "Dopo che le persone muoiono, la loro anima ritorna nell'universo e non muore".

Il dibattito sull'esistenza dell'anima, se è immortale o muore con la persona è una storia senza fine che per secoli ha occupato il tempo dei grandi pensatori della storia universale. La sua natura misteriosa continua ad affascinare diverse aree della scienza, ma ora un gruppo di ricercatori ha scoperto una nuova verità su di esso: " l'anima" non muore, ma ritorna nell'universo."

Dal 1996, il Dr. Stuart Hameroff, un fisico americano ed emerito del Dipartimento di Anestesiologia e Psicologia, e Roger Penrose, un fisico matematico all'Università di Oxford, hanno lavorato una teoria quantistica della coscienza in cui affermano che l'anima è contenuta nei microtubuli delle cellule cerebrali.

La loro interessante teoria dice che il cuore umano è contenuto dalle cellule cerebrali in strutture al loro interno chiamate microtubuli.

I due ricercatori credono che il cervello umano sia un computer biologico e la coscienza delle persone è un programma gestito dal computer quantico situato all'interno del cervello che continua a esistere anche dopo la morte.

Continua a leggere...
Tags
personevitamorteanima
Loading...