Cronaca

Da Anonymous cyber attacco contro Putin: tv russe hackerate con canzoni ucraine, giù il sito del Cremlino

  • «Abbiamo mandato offline i siti governativi e girato le informazioni ai cittadini russi in modo che possano essere liberi dalla macchina della censura di Putin»
  • Canzoni ucraine e sfondi blu e gialli sulla tv di Stato russa. E' l'ultima azione rivendicata dal gruppo di hacker Anonymous che ha dichiarato di essere «ufficialmente in guerra informatica contro il governo russo». Alcuni siti web governativi russi, compreso quello del Cremlino e del Ministero della Difesa, sono irraggiungibili dopo essere stati oggetti di un attacco hacker. La notizia è riportata da numerosi media internazionali, compresa la Cnn che riporta anche la rivendicazione di Anonymous.

    «Abbiamo mandato offline i siti governativi - scrive Anonymous - e girato le informazioni ai cittadini russi in modo che possano essere liberi dalla macchina della censura di Putin». Il gruppo ha specificato infatti sui social di non essere in guerra con la Russia: «Siamo in guerra contro Putin. Il popolo russo non sostiene la guerra di aggressione di Putin contro il popolo ucraino». Anonymous ha anche aggiunto di star lavorando per «garantire al meglio la connessione online del popolo ucraino».

    Tags
    anonymousguerraucrainarussiahackercremlinocyber
    COMMENTA